Cinisello: una donna alla presidenza della Consulta dello Sport

Cambio della guardia dopo 16 anni di presidenza di Luigi Sala

Cinisello: una donna alla presidenza della Consulta dello Sport
Sesto, 22 Dicembre 2017 ore 11:15

Alla guida della Consulta dello Sport per la prima volta una donna: Caterina Indelicato.

Cambio della guardia alla Consulta dello Sport

E' avvenuto alla presenza del sindaco Siria Trezzi e del vicesindaco e assessore allo Sport Luca Ghezzi il momento ufficiale per il passaggio del testimone nella Consulta della Sport tra il presidente uscente Luigi Sala e la neoeletta Caterina Indelicato.

“Molti meriti vanno riconosciuti alla sua persona e al suo operato -. ha dichiarato Trezzi salutando l'uscente Sala - Mi preme sottolineare quanto la sua integrità ed onestà intellettuale abbiano sempre garantito l'equilibrio dimostrato nel presentare le diverse associazioni sportive, assumendo un ruolo super partes”.

Gli oltre 40 componenti, compresi i referenti delle associazioni e società sportive che hanno formalmente aderito alla Consulta dello Sport, hanno eletto il nuovo presidente ed il direttivo della Consulta.

A seguito delle votazioni il presidente uscente Luigi Sala, dopo 16 anni di piena e onorata attività, ha passato le consegne alla neoeletta presidentessa Caterina Indelicato, prima donna a ricoprire tale ruolo.

Il nuovo direttivo

Oltre alla nomina del presidente, si è proceduto all'elezione dei membri del direttivo: Stefano Arrigoni, Donato Basile, Enrico Berna, Andrea D'Onghia,  Potito Gilberti, Antonio Lombardo,  Francesco Malaspina, Giuseppe Mirarchi, Corrado Perrulli, Stefano Tagliabue. Il direttivo svolgerà  i compiti propri della Consulta dello Sport, operando in collaborazione con l'Amministrazione Comunale.

La nuova composizione del Direttivo, all'interno della quale sono rappresentate la maggior parte delle discipline sportive presenti nella nostra città, ha ricevuto il plauso del presidente uscente.

La speranza degli sport minori

Con la nuova presidenza si spera in un cambio di marcia significativo: più spazio e visibilità per quelli che vengono considerati sport minori o di nicchia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter