Cinema De Sica si chiude la vicenda giudiziaria

L'assessore Gatti: "Soddisfatta e amareggiata".

Cinema De Sica si chiude la vicenda giudiziaria
Cronaca Martesana, 19 Febbraio 2018 ore 12:11

Si chiude la vicenda giudiziaria  sull'assegnazione del Cinema De Sica di Peschiera Borromeo. Respinti tutti i ricorsi.

Si chiude la vicenda giudiziaria del Cinema De Sica di Peschiera

Il Tribunale amministrativo regionale della Lombardia ha pronunciato la sentenza in merito ai ricorsi numero 2088 e 2014 del 2017, presentati dall'Associazione Culturale Tutti all'...Opera contro il Comune di Peschiera Borromeo e il Comune di Segrate nei confronti di Oltre Aps.  In seguito alla valutazione dei ricorsi, della documentazione allegata, degli atti della causa, delle memorie difensive  i motivi presentati per le richieste di annullamento dell'ammissione alla gara di Oltre Aps sono considerati infondati e pertanto i ricorsi di Tutti all'...Opera sono stati respinti.

Tutti all'...Opera pagherà le spese legali

L'Associazione Tutti all'...Opera è stata  pertanto condannata al rimborso delle spese di giudizio nei confronti dei Comuni di Segrate e Peschiera Borromeo e di Oltre Aps, per   7.500 euro, oltre agli oneri di legge, da suddividersi equamente tra le parti.

"Soddisfazione e amarezza"

“Apprendo con soddisfazione e amarezza l’esito della sentenza del Tar che chiude questa pantomima grottesca che si è svolta intorno alla gestione del Cinema Teatro De Sica - ha commentato l'assessore alla Cultura di Peschiera Chiara Gatti - Non posso che augurare un prosieguo sereno ai nuovi gestori e ringraziarli per la pazienza di questi mesi e per la qualità del lavoro che stanno svolgendo portando valore aggiunto a Peschiera Borromeo. Il Tar impone il pagamento di   7.500 euro, io chiedo le scuse da parte di chi in questa vicenda ha insinuato irregolarità e loschi interessi dell’Amministrazione comunale”.