Chiesto l'ergastolo per l'omicidio Nista

Questa mattina, lunedì, si è tenuta la quinta udienza presso il tribunale di Monza. Nista, colognese, era stato ucciso a Vimodrone

Chiesto l'ergastolo per l'omicidio Nista
Cronaca 20 Novembre 2017 ore 13:05

Il Pm Alessandro Pepè ha chiesto l'ergastolo per Emilio Colantuoni, il presunto colpevole per l'omicidio di Giuseppe Nista.

La richiesta del pm

Questa mattina presso il Tribunale di Monza si è tenuta la quinta udienza del processo per l'omicidio di Giuseppe Nista, colognese ucciso in un agguato a Vimodrone il 10 maggio 2012. Unico imputato Emilio Colantuoni, 56enne di Paullo. Per lui il pm ha chiesto l'ergastolo con aggravante premeditazione senza attenuanti.

La richiesta della parte civile

La parte civile di Domenico Nista, fratello di Giuseppe, ha chiesto 100mila euro di provvisionale. Quella della mamma del'assassinato, Maria Fiore, ne ha chiesti 200mila.

Dalla difesa

L'avvocato di Emilio Colantuoni, invece, ha chiesto l'assoluzione sostenendo che l'imputato fosse stato incastrato da un'altra persona che avrebbe tratto interesse dalla morte di Nista. Al che il pm ha replicato e, dunque, il giudice non ha pronunciato la sentenza che arriverà il 4 dicembre.

Il processo

Il processo era cominciato a luglio (LEGGI QUI L'ARTICOLO) e, in aula, erano stati sentiti diversi testimoni, tra cui Michele Simone, il titolare dell'officina dove lavorava Colantuoni (LEGGI QUI L'ARTICOLO). Poi era stata la volta della vedova Nista (LEGGI QUI L'ARTICOLO).