Cernusco sostiene il Milano Pride, manifestazione dell’orgoglio gay

Il Comune ha concesso il patrocinio alla manifestazione.

Cernusco sostiene il Milano Pride, manifestazione dell’orgoglio gay
Martesana, 21 Giugno 2018 ore 17:53

Cernusco sostiene il Milano Pride, manifestazione dell’orgoglio delle persone gay. Il Comune ha concesso il patrocinio alla manifestazione.

Cernusco sostiene il Milano Pride

“Il nostro Comune si unisce alla Comunità Europea, al Comune di Milano, alla Città Metropolitana di Milano e a 13 dei suoi Comuni che hanno già concesso il loro patrocinio al ricco calendario di eventi che vedrà il suo clou nella sfilata del prossimo 30 giugno ma che prevede 10 giorni di manifestazioni, oltre 40 associazioni coinvolte e 200mila persone partecipanti", ha spiegato il sindaco Ermanno Zacchetti.

Manifestazione dell’orgoglio delle persone gay

Il Milano Pride "è prima di tutto la manifestazione dell’orgoglio delle persone gay, lesbiche, bisessuali, transessuali, asessuali, intersessuali e queer: una straordinaria festa di libertà resa possibile dal lavoro congiunto di istituzioni pubbliche, associazioni e realtà commerciali oltre che, naturalmente, dalla partecipazione di migliaia di persone", si legge nella pagina dell'evento.

"Siamo contro ogni tipo di discriminazione"

“L’’edizione 2018 del Milano Pride è prima di tutto un momento che vuole tenere conto di ogni diversità, partendo da quelle legate all’orientamento sessuale ma anche all’immigrazione, alla disabilità, alla etnicità – ha aggiunto Zacchetti, spiegando le ragioni della scelta -. In un momento in cui il pendolo della storia volge verso fenomeni di chiusura, razzismo ed emarginazione, sostenere questo evento significa simbolicamente contrapporre valori di apertura, uguaglianza e inclusione".

Un evento in programma a Porta Venezia

"Il Milano Pride organizzato dalla commissione Pride del CIG Arcigay Milano in collaborazione con le associazioni del Coordinamento Arcobaleno - si legge sul sito della manifestazione -. Il Milano Pride fa inoltre parte di Onda Pride, la manifestazione che unisce tutti i Pride italiani. Il 28,29 e 30 giugno, la zona di Porta Venezia si trasforma nella Pride Square: un “village” cittadino che, in un contesto rilassato e divertente, ha l’ambizione di diffondere i valori di integrazione e dialogo".

"Da mamma e donna sono felice e orgogliosa"

“Sono molto felice e orgogliosa della scelta, condivisa con il Sindaco, di poter dare il nostro patrocinio a questa iniziativa per il suo valore simbolico e per il messaggio che porta con sé – sottolinea l’assessore alle Pari Opportunità Luciana Gomez -. Da donna, mamma e assessore impegnata nel rappresentare la mia città sono infatti convinta che il rispetto dei diritti civili e delle persone che vivono e pensano in modo differente  passi anche attraverso segnali come questo che arrivano dalle Istituzioni".