Cassina, Zambetti per il giudice era consapevole di pagare la 'Ndrangheta

Cassina, Zambetti per il giudice era consapevole di pagare la 'Ndrangheta
Cronaca 25 Luglio 2017 ore 10:12

Per il giudice, Domenico Zambetti, ex sindaco di Cassina ed ex assessore regiobale alla Casa,  era consapevole di pagare la 'Ndrangheta per ottenere i voti necessari per essere eletto.

Sono state depositate le motivazioni della sentenza che ha condannato l'ex sindaco a 13 anni e 6 mesi di reclusione.

Eugenio Costantino e Giuseppe D'Agostino, cui l'amministratore avrebbe dato 200mila euro per ottenere 4.000 voti, sarebbero effettivamente referenti di alcune importanti famiglie della 'Ndrangheta lombarda.

Tutti i dettagli nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 29 luglio 2017.