Cronaca
Dietrofront

Cassina rinuncia al bando "Lumen" per rimettere a nuovo l'illuminazione pubblica

La Giunta ha revocato due delibere approvate dalla precedente Amministrazione, tra cui quella del bando per il quale aveva ottenuto un contributo di 658mila euro ma a fronte di un investimento di circa due milioni.

Cassina rinuncia al bando "Lumen" per rimettere a nuovo l'illuminazione pubblica
Cronaca Martesana, 05 Maggio 2020 ore 15:00

Cassina rinuncia al bando "Lumen" e ai 658mila euro di contributo a fondo perduto per rimettere a nuovo la pubblica illuminazione. Una scelta dettata soprattutto da un bilancio zoppicante dopo la recente scoperta di un disavanzo da due milioni.

Il bando "Lumen"

Si tratta di un'eredità della vecchia Amministrazione che aveva dapprima pensato di rinnovare lampioni e luci attraverso un project financing (un'operatore privato avrebbe realizzato l'intervento e avrebbe poi gestito l'impianto stesso per 25 anni), ma poi aveva esplorato la strada di "mettersi in proprio" aderendo al bando "Lumen". Aveva così ottenuto il finanziamento del 30% dell'intero intervento. Ora l'Amministrazione guidata da Lega e liste civiche uscita dalle urne del 26 maggio ha abbandonato entrambe le vie, revocando le relative delibere.

"La questione non è messa da parte"

"Non abbiamo buttato 658mila euro come qualcuno potrebbe sostenere, perché questa cifra non era regalata e per ottenerla l’Amministrazione avrebbe dovuto fare delle scelte progettuali, a oggi superflue, e compiere uno sforzo economico che il nostro Comune in questo momento non è in grado di sostenere - ha spiegato l'assessore ai Lavori pubblici Egidio Vimercati - Ci tengo a rassicurare la cittadinanza che la questione relativa all’efficientamento della pubblica illuminazione non è affatto messa da parte, anzi. Abbiamo ben presente il problema ed essendo questo un punto importante del nostro programma, possiamo assicurare che stiamo lavorando
a una soluzione che ci permetterà di efficientare e illuminare il paese in modo idoneo e sostenibile. Contiamo di illustrare le novità nelle prossime settimane”.

Difficoltà di bilancio

Secondo l'amministratore, dopo il disavanzo di bilancio da due milioni di euro, recentemente emerso, il Comune di Cassina non avrebbe avuto la possibilità di proseguire nel bando "Lumen". Non solo, ma sembra di capire che è stata abbandonata anche l'altra strada, quella del project, in quanto sarebbero emerse soluzioni più vantaggiose e meno vincolanti.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Seguici sui nostri canali