Cronaca
Emergenza Coronavirus

Cassina de' Pecchi, fedeli in ansia per l'ex coadiutore in Terapia intensiva

Don Emanuele Salvioni, 62 anni, è oggi parroco a Robecco sul Naviglio.

Cassina de' Pecchi, fedeli in ansia per l'ex coadiutore in Terapia intensiva
Cronaca Martesana, 26 Febbraio 2021 ore 19:06

C'è apprensione a Cassina De' Pecchi per don Emanuele Salvioni, ex coadiutore nella parrocchia cittadina. Colpito dal Covid, è stato ricoverato nel reparto di Terapia intensiva all'ospedale allestito alla Fiera di Milano.

Colpito dal Covid

Il sacerdote, 62enne, è oggi parroco a Robecco sul Naviglio ed è da poco stato riconfermato decano di Magenta. Lui stesso aveva annunciato un paio di domeniche fa che don Silvio Cazzaniga, sacerdote della sua parrocchia, aveva contratto la malattia ed era ricoverato in ospedale.

Pochi giorni dopo si è ammalato lui. Domenica è stato ricoverato all’ospedale Fornaroli di Magenta. Qualche giorno dopo è stato trasferito alla Fiera di Milano. Una preghiera
unanime si è elevata per i due sacerdoti dalle comunità in cui sono stati durante il loro cammino spirituale.

Coadiutore a Cassina

Ordinato sacerdote nel 1984, ha esercitato il suo primo incarico pastorale a Cassina de’ Pecchi, presso la parrocchia di S. Maria Ausiliatrice, come coadiutore fino al '91.

"Don Emanuele ha sempre avuto un grande ricordo per Cassina così come tutti quelli che lo conoscono lo conservano di lui - ha detto Lucia Marino, assessora alla Cultura e amica personale - Sono convinta che c’è la farà. E' un sacerdote di grande forza spirituale e tenacia. E' dolcissimo, allegro. L’amore dei suoi parrocchiani lo riporterà presto a casa. Forza don Emanuele!"