Menu
Cerca
Atto vandalico

Cassano, svastiche e baffetti alla Adolf Hitler sui manifesti dei candidati alle primarie del centrosinistra

Imbrattati i volti di Vittorio Caglio e di Natale Ripamonti. "Gesto grave. Va condannato qualsiasi tipo di gesto violento, fisico o verbale".

Cassano, svastiche e baffetti alla Adolf Hitler sui manifesti dei candidati alle primarie del centrosinistra
Cronaca Cassanese, 26 Marzo 2021 ore 10:14

Svastiche e baffetti alla Adolf Hitler sui manifesti che ritraggono i candidati alle primarie del centrosinistra a Cassano d'Adda. I due rispettivi comitati elettorali hanno condannato l'atto vandalico.

Svastiche e baffetti alla Hitler sui manifesti dei candidati alle primarie del centrosinistra a Cassano d'Adda

Atto vandalico compiuto nei giorni scorsi su alcuni manifesti elettorali affissi per le strade di Cassano d'Adda dai rispettivi comitati elettorali che sostengono i due candidati alle primarie del centrosinistra, Vittorio Caglio e Natale Ripamonti. Qualcuno, utilizzando un pennarello nero, ha disegnato sui volti di entrambi i baffetti alla Adolf Hitler, e disegnato sulla fronte una svastica. In altri casi è invece comparsa la scritta "comunista" e altre frasi, abbastanza sconclusionate legate alla disoccupazione.

Un gesto da condannare

L'accaduto ha provocato la reazione dei rispettivi comitati elettorali che hanno deciso di pubblicare un comunicato congiunto per condannare l'accaduto.

"Il Partito Democratico - circolo 25 Aprile e la lista civica Cassano Etica Ecologista, in riferimento agli imbrattamenti dei manifesti elettorali dei due candidati per le primarie del centrosinistra, Natale Ripamonti e Vittorio Caglio, esprimono rammarico e condannano la gravità dell’accaduto. In un periodo in cui questi gesti sono sempre più frequenti, dobbiamo riflettere sul ruolo che la politica deve avere, intesa come luogo di confronto e dialogo tra le parti e con la cittadinanza, e che ha il dovere di contrastare e condannare qualsiasi tipo di violenza, sia essa fisica che verbale. Le due forze politiche denunciano l’accaduto augurandosi che atti come questi non avvengano più e che siano condannati da tutte le forze politiche, sempre"