Case popolari vuote, bando autogestito dell'Unione Inquilini

Iniziativa di protesta. Tre banchetti per raccogliere le adesioni: "Gli alloggi li assegniamo da soli"

Case popolari vuote, bando autogestito dell'Unione Inquilini
Sesto, 17 Giugno 2018 ore 14:00

Case popolari vuote, bando autogestito dell'Unione Inquilini di Sesto San Giovanni. Iniziativa di protesta con tre banchetti per raccogliere le adesioni: "Gli alloggi li assegniamo da soli".

Gli inquilini si "autoassegnano" le case popolari

La raccolta delle adesioni partirà giovedì. Poi proseguirà con i gazebo allestiti in via Marx 495 (il martedì, dalle 17 alle 19.30), in via Fratelli Bandiera 200 (il giovedì, dalle 17.30 alle 19.30) e in via Sacco e Vanzetti 78, il mercoledì, dalle 21 alle 23. L'iniziativa, oltre che dall'Unione Inquilini, è promossa dal Comitato per il diritto alla casa e dalla Casa Rossa Rossa.

"Il Comune non adempie ai suoi compiti"

L'autoassegnazione delle case popolari sfitte vuole essere una risposta alla "irresponsabilità del Comune", sostengono gli organizzatori. Un Comune, a loro dire, che "sfratta le famiglie anche con minori alloggiate nei residence, nella casa albergo e in subaffitto e si rifiuta di requisire gli alloggi pubblici vuoti da anni".

Poi si passerà alle occupazioni?

Alla fine della raccolta delle adesioni, proseguono gli organizzatori del bando autogestito, "provvederemo direttamente all'assegnazione degli alloggi che l'Amministrazione comunale si rifiuta di assegnare". Si passerà quindi alle occupazioni abusive? Se così fosse, la già "calda" emergenza abitativa rischia di diventare "bollente".