Case popolari Lombardia: “Stop al degrado”, 4 milioni dalla Regione

Oltre quattro milioni di euro per contribuire a strappare al degrado molti quartieri di case popolari in Lombardia. Ok al progetto, c’è anche Zingonia

Case popolari Lombardia: “Stop al degrado”, 4 milioni dalla Regione
11 Novembre 2018 ore 11:30

Oltre quattro milioni di euro per contribuire a strappare al degrado molti quartieri di case popolari in Lombardia. Ok al progetto, c’è anche Zingonia.

Stop degrado: i progetti

L’ok alla proposta dell’assessore alle Politiche sociali, abitative e disabilità Stefano Bolognini è arrivato in Giunta regionale nei giorni scorsi. Sono stati stanziati 4 milioni e 151mila euro di fondi europei, a copertura di 18 progetti, sui 33 approvati il 23 maggio. Si tratta di interventi tesi a migliorare i servizi abitativi nei quartieri di edilizia residenziale pubblica.

Laboratori-modello

“L’obiettivo è favorire la coesione sociale e la legalità nei quartieri popolari, per contrastare il disagio abitativo e l’abusivismo- ha spiegato Bolognini – attraverso dei laboratori che si propongano come modelli innovativi. I progetti, in particolare, sono rivolti ai nuclei familiari che vivono un disagio abitativo nei quartieri e ai soggetti più fragili, per favorire la loro inclusione lavorativa”.

C’è anche Zingonia

In provincia di Bergamo è stato finanziato il progetto ‘G.e.s.t.i. sociali’ di Bergamo e “Abitare insieme la comunità” a Zingonia di Verdellino, entrambi per 251.959 euro. Due i progetti in provincia di Cremona, uno nel capoluogo (252mila euuro per “Abitare la comunità” e 210mila per “Interpreti di cambiamento” a Ripalta.

Due anni, niente proroghe

“I progetti – conclude Bolognini – si dovranno concludere nel 2020, per una durata massima di 24 mesi, senza proroghe. Entro il 2021 i proponenti dovranno presentare la rendicontazione finale. Siamo convinti che migliorare l’offerta dei servizi abitativi, sperimentando dei nuovi modelli comuni, può rafforzare il tessuto sociale, diffondendo una diversa cultura dell’abitare”.

Tutti gli altri progetti

MILANO
– ‘Laboratorio sociale Giuffrè-Villani’ (Milano), 249.694 euro;
– ‘ Ronco Solidale’ (Paullo) 229.777,76 euro;
– ‘Fun lab: Fortificare le autonomie, Unificare gli intenti, Neutralizzare l’isolamento sociale’ (Rozzano), 221.404 euro;
– ‘San Pietro: abitiamo il Sociale’ (Cornaredo), 183.263 euro;
– ‘Cambiare i colori del quartiere: Case Rosse laboratorio del cambiamento’ (San Giuliano Milanese), 230.491 euro;
– ‘Quartiere Lavagna: disegnare nuovi scenari di inclusione sociale’ (Corsico), 251.926 euro;
– ‘Valverde: quartiere attivo e solidale’ (Canegrate), 198.823 euro;
– ‘Progetti sociali di quartiere’ (Trezzano Sul Naviglio), 225.787 euro;
– ‘Settimo piano: vicini di casa’ (Settimo Milanese), 251.986 euro;

MONZA E BRIANZA
– ‘Finestre aperte sul Quartiere (Desio), 230.816 euro;

VARESE

– ‘Laboratori in città’ (Varese), 241.104 euro;
– ‘Gestione sociale dei servizi abitativi per andare oltre la crisi a Somma Lombardo 209.673 euro;
– ‘Andare oltre la crisi a Lonate Pozzolo: laboratori sociali e inclusione attiva’, 208.826 euro.

ALER
-Progetto ‘705701 2018’ (Azienda lombarda per l’edilizia residenziale di Bergamo – Lecco – Sondrio), 251.674 euro.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia