Lavori in corso

Cascina Triulza a Melzo quasi pronta la “Terrazza degli umarell” FOTO

Il punto d'osservazione è stato pensato per consentire alla popolazione di visionare l'andamento dei lavori in corso.

Cascina Triulza a Melzo  quasi pronta la “Terrazza degli umarell” FOTO
Melzese, 22 Marzo 2020 ore 09:40

Terminato il periodo di quarantena i cittadini di Melzo potranno tornare a godersi la propria città con un angolo in più da scoprire. Sono infatti quasi terminati i lavori per la realizzazione del punto di osservazione sul cantiere di Cascina Triulza.

La “Terrazza degli Umarell” in Cascina Triulza

Da molti è già stata rinominata la “Terrazza degli umarell”, termine che in dialetto sta a indicare coloro che passano il tempo a osservare i cantieri in fase di costruzione. Ma il nuovo punto d’osservazione non è solo un luogo attrattivo per gli anziani, è una sorta di viaggio all’interno della storia della Triulza. Infatti, una volta terminato, sarà  decorato anche con info-grafiche che raccontano il glorioso passato della cascina che vide muovere i primi passi alla Galbani, ma anche il futuro, ossia quello che l’Amministrazione sta facendo grazie ai soldi arrivati dalla costruzione della Teem.

Lavori di messa in sicurezza e sistemazione

Attualmente il cantiere è fermo e gli operai sono a casa, ma fino allo scoppio dell’emergenza i lavori procedevano spediti. L’obiettivo, infatti, era completare il tutto entro la fine della primavera. Il progetto che ha preso avvio in estate prevede la messa in sicurezza delle varie strutture, la pulizia dell’area e la riqualificazioni delle parti ammalorate. Il tutto per portare la struttura a poter essere riutilizzata in futuro una volta che si deciderà quale destinazione dargli. Una volta che gli operai avranno terminato il loro compito, infatti, la Cascina Triulza resterà a “rustico”, pronta per gli investimenti che le daranno una nuova vita.

5 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE. 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia