Il caso

Cartello mortuario a Bussero: “Il Comune ammazza la pallavolo”

E' il gesto forte e provocatorio del Direttivo della società sportiva San Giovanni XXIII per segnalare che quest'anno la pallavolo non partirà a causa dell'eccessivo costo della palestra.

Cartello mortuario a Bussero: “Il Comune ammazza la pallavolo”
Martesana, 19 Settembre 2020 ore 14:00

Polemico cartello mortuario a Bussero della società sportiva San Giovanni XXIII per segnalare che la pallavolo non partirà quest’anno.

Polemico cartello mortuario a Bussero: “Il Comune ammazza la pallavolo”

Hanno scelto un modo quantomeno originale, e che farà sicuramente discutere, i dirigenti della società sportiva San Giovanni XXIII di Bussero per annunciare che quest’anno la pallavolo non partirà. Hanno affisso online sulla pagina Facebook della società parrocchiale che milita nel Csi una carta funebre e mandato un messaggio alle atlete della pallavolo, che dice: “Il Comune ammazza lo sport, la pallavolo. E’ venuta a mancare all’affetto delle atlete e delle famiglie busseresi sopraffatta dai costi di gestione. Ne danno il triste annuncio la società sportiva San Giovanni XXXII di Bussero.

La comunicazione

“Carissime Atlete, carissime famiglie, il direttivo del San Giovanni XXIII di Bussero comunica che, nonostante i ripetuti sforzi in cerca di una soluzione condivisa, non siamo riusciti a raggiungere un accordo con l’Amministrazione comunale – è scritto in un comunicato stampa societario – L’affitto delle palestre è stato portato da 16.000 a 36.000 euro salvo poi ridurlo, dopo numerose nostre insistenze, a 25mila ma ancora troppo alto per essere affrontato. Questo ha portato la società a prendere una decisione che mai avremmo voluto prendere. La stagione sportiva pallavolo 2020/2021 non partirà. Abbiamo fatto l’impossibile per poter ripartire con il volley, ma così non è possibile. Non saremmo stati in grado di garantire degli allenamenti “regolari” ne gli allenamenti per tutte le categorie. La voglia e la passione non sono bastate a trovare una soluzione per una ripartenza. In questo anno tutto particolare succede anche questo, una società sportiva che ha grinta, passione e voglia di fare sport e di ricominciare l’attività in una nuova normalità, viene abbattuta da condizioni assurde. Ci dispiace davvero tanto!”.

NEI PROSSIMI GIORNI VI DAREMO INFORMAZIONI PRECISE PER TUTTE LE QUOTE GIA VERSATE.

IL DIRETTIVO

Calloni D., Brambilla D., Marchetti G., Mandelli D., Beghelli A.

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia