I carabinieri di Cernusco incontrano e ascoltano i cittadini

E' stato aperto uno sportello in sinergia con l'Amministrazione, sarà attivo da febbraio a giugno.

I carabinieri di Cernusco incontrano e ascoltano i cittadini
Martesana, 31 Gennaio 2019 ore 20:21

I carabinieri di Cernusco incontrano e ascoltano i cittadini. E' stato aperto uno sportello in sinergia con l'Amministrazione, sarà attivo da febbraio a giugno.

I carabinieri incontrano i cittadini

L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Ermanno Zacchetti ha volentieri accolto la proposta del capitano Giuseppe Verde della Compagnia di Cassano d’Adda e del luogotenente Pier Giuseppe Palmeri al comando della stazione di Cernusco sul Naviglio, di istituire uno spazio e un momento dedicato all’ascolto e all’incontro dei cittadini direttamente in Municipio, nella sede messa a disposizione dal Comune che ospita già l’Auser, affacciata proprio su piazza Unità d’Italia. Ogni secondo e ultimo sabato del mese il luogotenente Palmeri insieme ai suoi uomini sarà a disposizione per ascoltare, incontrare e conoscere i cittadini raccogliendo da loro segnalazioni e fornire eventuali suggerimenti per non incorrere in truffe o essere vittime di reati.

Sinergia con l'Amministrazione

“Penso che la collaborazione tra Amministrazione comunale e Forze dell’Ordine sia fondamentale non solo per prevenire reati e rendere la città più sicura, ma anche per far sentire i cittadini vicini alle Istituzioni senza remore nell’avvicinarle - sottolinea il Sindaco Ermanno Zacchetti -. Ringrazio il Capitano Verde e il Luogotenente Palmeri per la disponibilità e per la voglia di proporre alla città questo progetto, segno di una proficua collaborazione tra Istituzioni che è ormai consolidata e si rinfranca nel tempo sempre più anche grazie a iniziative come questa”.

Un servizio di prossimità

Quello che i Carabinieri stanno proponendo a Cernusco sul Naviglio e che è già stato portato avanti con risultati positivi in altri Comuni è un progetto sperimentale che vuole superare l’idea che ci si debba rivolgere ai Carabinieri solo per sporgere denuncia. Si ritiene, infatti, che questo servizio di prossimità in orari ritenuti più favorevoli ai cittadini e in un luogo riconosciuto come istituzionale ma allo stesso tempo più informale rispetto alla stazione dei Carabinieri, possa farli sentire a proprio agio e più liberi di esprimere dubbi e fare domande. Per il momento il servizio sarà attivo due volte al mese fino a giugno, il secondo e l’ultimo sabato del mese dalle 11 alle 12, ma a seconda della risposta dei cittadini saranno valutati giorni e orari.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter