Cronaca
Provvedimenti

Capodanno 2021: altri quattro arresti per le violenze in piazza Duomo

I giovani sono gravemente indiziati dei reati di violenza sessuale.

Capodanno 2021: altri quattro arresti per le violenze in piazza Duomo
Cronaca 18 Dicembre 2022 ore 09:46

Quattro arresti nei confronti di altrettanti ventenni da parte della Polizia per le violenze sessuali commesse durante il Capodanno del 2021 in piazza Duomo.

Violenze sessuali in piazza Duomo a Capodanno 2021, arrestati quattro giovani

La Polizia di Stato, coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari, su richiesta dei pubblici ministeri del V Dipartimento, emessa nei confronti di quattro giovani cittadini egiziani (di 19 e 20 anni) gravemente indiziati dei reati di violenza sessuale di gruppo e di rapina aggravata.

Indagini e perquisizioni erano cominciate a gennaio

I poliziotti della Squadra Mobile hanno sviluppato l’attività investigativa sugli episodi di violenze di gruppo commesse ai danni di alcune ragazze, la notte di Capodanno 2022, in occasione dei festeggiamenti in piazza Duomo a Milano. A gennaio, dopo undici giorni dalle aggressioni, erano state eseguite numerose perquisizioni tra Milano e Torino e, successivamente, operati due fermi del Pubblico ministero carico di due giovani, uno italiano di origini nordafricane e uno egiziano, gravemente indiziati del reato di violenza sessuale di gruppo. Le successive investigazioni hanno condotto, tra i mesi di febbraio e maggio 2022, a eseguire un’ordinanza di custodia cautelare a carico di due minori, sempre per violenza sessuale di gruppo, e una, per lo stesso reato e per rapina, a carico di un maggiorenne.

Ricerche attraverso telecamere e testimoni

La prosecuzione dell’attività di indagine, condotta dalla Polizia di Stato attraverso la visione di filmati, le testimonianze delle vittime e delle persone informate sui fatti, l’analisi di vari profili social di soggetti coinvolti o comunque presenti ai fatti e ulteriori attività tecniche, ha consentito di ricostruire in modo puntuale i vari episodi di violenze e di individuare ulteriori soggetti, sempre di origini nordafricane, ritenuti convolti nelle azioni delittuose.

L’odierna ordinanza di custodia cautela riguarda due episodi di violenza sessuale di gruppo: uno compiuto nei pressi della statua dedicata a Vittorio Emanuele II ai danni di due ragazze tedesche e l’altro nei pressi di un fast food in piazza Duomo ai danni di due italiane al quale hanno partecipato due dei quattro destinatari della misura cautelare. In questa occasione, oltre alle violenze sessuali, era stata consumata anche la rapina del cellulare e della borsa ai danni di una delle due giovani da parte degli autori delle violenze.

Seguici sui nostri canali