Il caso

Caos medici, a Trezzano Rosa mancano i posti

Dopo le dimissioni della dottoressa Riu, Ats non invierà un sostituto e in paese mancano i posti per i pazienti.

Caos medici, a Trezzano Rosa mancano i posti
Cronaca Trezzese, 30 Gennaio 2021 ore 10:04

Medici di base, a Trezzano Rosa mancano i posti. Ats ha infatti annunciato che non manderà, almeno per ora, un sostituto della dottoressa Claudia Riu, che ha rassegnato le sue dimissioni e da lunedì 1 febbraio 2021 non sarà più in servizio in paese.

Trezzano Rosa, dai medici di base non c'è più posto

La dottoressa Riu ha comunicato le sue dimissioni nei giorni scorsi sia con un avviso affisso in ambulatorio sia via mail. Il mancato arrivo di un sostituto, confermato da Ats, costringe ora i suoi ex pazienti a cercare un'alternativa. Peccato però che gli altri tre medici di base in servizio in paese abbiano raggiunto il limite massimo di assistiti e che quindi attualmente l'unica soluzione sia andare a cercare in altri Comuni. Unica eccezione, i ricongiungimenti famigliari, garantiti anche a posti esauriti. Una situazione non certo favorevole e a cui l'Amministrazione, pur non avendo competenza diretta, sta cercando di porre rimedio.

Dialogo e speranza

Villa Ida sta provando tramite il dialogo a raggiungere una soluzione "interna", vale a dire far ampliare ai tre medici trezzanesi il loro numero di pazienti. Se tutti e tre passassero dagli attuali 1.500 al tetto massimo di 1.750 l'emergenza potrebbe rientrare. Nel frattempo Ats ha confermato alla Giunta che entro la fine di marzo l'organico dei medici di base dell'ambito trezzese verrà ampliato con due nuovi dottori. Peccato però che a differenza del passato i bandi siano d'ambito e non del singolo Comune. Chi arriverà non sarà quindi "obbligato" a scegliere Trezzano, ma uno dei Comuni del Trezzese. Anche in questo caso Villa Ida, pur non avendo competenza diretta, potrà creare le condizione perché il paese venga scelto, per esempio con orari più flessibili in ambulatorio.

Lo sportello

L'Amministrazione, per andare incontro alle esigenze della cittadinanza in un momento critico, specie per i più anziani, ha deciso di aprire uno sportello presso il centro padre Marengoni (Qui gli orari e tutti i documenti necessari). Servirà per assistere i trezzanesi nelle procedure di cambio del proprio medico. Resta comunque valida la possibilità di recarsi, solo su appuntamento, al Cup dell'ospedale di Vaprio oppure di completare il passaggio attraverso il fascicolo sanitario elettronico, per chi possiede lo Spid.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 30 gennaio 2021.