Cantiere fermo, la tangenziale di Cassano la farà un’altra ditta

Cantiere fermo, la tangenziale di Cassano la farà un’altra ditta
10 Dicembre 2016 ore 15:55
I lavori per la tangenziale sono ancora fermi e ormai è sempre più vicina la rescissione del contratto con la ditta Socostramo.
 
Nei giorni scorsi l’ente appaltante, Città Metropolitana, aveva inviato una diffida, scaduta lunedì, intimando di riprendere i lavori. Ma il cantiere è ancora deserto e anche gli ultimi incontri avuti coi responsabili della società non avevano dato gli esiti sperati: a parole, infatti, era stato presentato un nuovo cronoprogramma che però non è stato realizzato. E che i lavori non siano ripresi è sotto gli occhi di tutti.
 
Il sindaco Roberto Maviglia, che è anche consigliere di Città Metropolitana, da tempo sostiene la necessità di rescindere il contratto, anche a costo del fermo del cantiere per parecchi mesi dato che poi sarà necessario fare un nuovo bando per assegnare l’incarico a un’altra ditta. Ma, come ha sottolineato, “la società non si è dimostrata seria, ha spesso rinviato gli interventi costringendoci più volte a chiedere spiegazioni, alle quali comunque non sono seguiti i fatti”. Inoltre, riassegnare i lavori comporterà anche un aumento dei costi visto che il computo metrico di tutte le opere andrà riaggiornato.
 

LA NOTIZIA SUL GIORNALE IN EDICOLA E ANCHE NELL’EDIZIONE SFOGLIABILE ONLINE PER SMARTPHONE, TABLET E PC


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia