Arrestato

Calci e sberle alla moglie davanti alle figlie, poi scaglia un cestino dei rifiuti contro i Carabinieri

Notte di follia a Peschiera Borromeo. In manette per violenza e resistenza a pubblico ufficiale un 42enne.

Calci e sberle alla moglie davanti alle figlie, poi scaglia un cestino dei rifiuti contro i Carabinieri
Cronaca Martesana, 30 Ottobre 2020 ore 18:23

Ha preso a calci e a sberle la moglie davanti alle figlie di 8 e 10 anni. Poi, quando sono arrivati i Carabinieri, è sceso in strada ha sradicato un cestino dei rifiuti e lo ha scagliato contro di loro. E’ accaduto a Peschiera Borromeo nella notte tra mercoledì  ottobre 2020 e giovedì.

Violenza domestica davanti alle figlie

L’uomo è un 42enne di origine rumena. La vittima, connazionale di 38 anni, ha contattato il 112 dopo essere stata malmenata al culmine di una lite. Sul posto sono accorsi i Carabinieri della stazione locale che sono stati però accolti da un fitto lancio di oggetti. Il marito violento infatti, era sceso in strada e aveva preso a scagliare contro i militari tutto ciò che trovava dentro un cestino per i rifiuti urbani, comprese alcune bottiglie di vetro. Quando ha svuotato il contenitore, lo ha staccato e ha laciato pure quello.

L’arresto

Sul posto sono state fatte arrivare altre due pattuglie. L’uomo è stato così arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. E’ stato attivato anche il Codice rosso, lo speciale sistema per la tutela delle donne maltrattate. Al processo per direttissima, il magistrato ha convalidato l’arresto e ne ha disposto la detenzione cautelare in carcere in attesa della sentenza. Per la donna, che si è fatta medicare e refertare in ospedale, la prognosi è di 5 giorni. Nessuno dei Carabinieri intervenuti invece è rimasto ferito.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli