Cronaca
Moduli pronti

Buoni spesa a Inzago attivati

Quasi 60mila euro a favore di cittadini che si trovano in situazioni di particolare difficoltà economica per effetto delle conseguenze dell’emergenza sanitaria.

Buoni spesa a Inzago attivati
Cronaca Cassanese, 04 Aprile 2020 ore 19:17

Buoni spesa a Inzago. Oggi, sabato 4 aprile 2020, il Comune ha pubblicato informazioni e modulo di accesso per presentare la domanda.

Buoni spesa a Inzago

Oggi, sabato 4 aprile 2020, l'Amministrazione ha pubblicato informazioni e modulo di accesso per presentare la domanda. Ammonta a 58mila la cifra a disposizione di cittadini che si trovano in situazioni di particolare difficoltà economica per effetto delle conseguenze dell’emergenza sanitaria in corso.

Come fare

Per accedere alle risorse previste, il richiedente, o un componente convivente nel medesimo nucleo famigliare, dovrà trovarsi in almeno una delle condizioni sottoelencate.

  • ha perso il lavoro a causa della crisi Covid -19 (tale condizione andrà descritta ed auto certificata tramite il modulo “Domanda di accesso ai  buoni alimentari);
  • ha visto sensibilmente diminuito il proprio reddito a causa della riduzione dell'orario di lavoro e/o della chiusura della propria attività per le misure di contenimento contro la diffusione del Covid -19 (tale condizione andrà descritta e auto certificata tramite il modulo);
  • ha visto sensibilmente ridotto il reddito complessivo familiare a causa del Covid19;
  • è stato posto in cassa integrazione la cui liquidazione è differita nel tempo generando causa di mancata liquidità;
  • in seguito all’emergenza Covid-19 non percepisce alcuna entrata economica per mancato rinnovo del contratto a tempo determinato
  • è disoccupato e non ha diritto alla Naspi;
  • ha subito un decesso di un componente il proprio nucleo famigliare per causa Covid-19.

Tra i tutti i soggetti ricompresi nelle categorie di cui sopra la precedenza verrà determinata in relazione alla minore disponibilità di reddito complessivo familiare (riferito al reddito 2018) e in base alla giacenza sul conto corrente al 31 marzo 2020. In via residuale potranno essere considerati anche i cittadini che percepiscono altre forme di intervento pubblico (Rdc, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale) il cui importo non sia sufficiente a garantire un minimo sostentamento.

Modalità di presentazione delle domande

Le domande di partecipazione devono essere presentate, in forma di autocertificazione utilizzando unicamente il fac-simile predisposto dal Comune di Inzago pubblicato sul sito comunale. Le domande possono essere presentate da lunedì 6 aprile 2020. L'individuazione dei soggetti beneficiari inizierà a far data dal giorno 10 aprile 2020. Il bando rimarrà aperto fino ad esaurimento fondi. Per ogni nucleo familiare sarà possibile presentare una sola domanda.
Per poter candidarsi al buono alimentare occorre utilizzare una delle seguenti modalità:
- trasmissione a mezzo posta elettronica ordinaria all’indirizzo servizi.sociali@comune.inzago.mi.it;
- consegna a mano presso apposito cestino di raccolta domanda ubicato all’ingresso del centro de Andrè in via Piola dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12. Nella consegna è necessario rispettare la distanza tra persone (di almeno un metro) e essere dotati dei dispositivi di sicurezza.
Le persone che volessero un’assistenza alla compilazione dell’autocertificazione possono telefonare nei giorni dal lunedì al venerdì dalle 8.30 ore alle 12.30 ai seguenti numeri di telefono 02.954398244-245-246-230.
Il fac-simile della domanda oltre a  essere disponibile sul sito internet del Comune di Inzago, potrà essere consegnato a casa alle persone con difficoltà motorie dopo averne fatto richiesta telefonica.

Istruttoria delle domande

L’istruttoria delle domande pervenute verrà effettuata d’Ufficio verificando i criteri di ammissibilità autocertificati. Successivamente, si procederà a determinare l’entità del contributo:
Numero componenti nucleo familiare 1 - Valore massimo mensile erogabile 130 euro
Numero componenti nucleo familiare 2 - Valore massimo mensile erogabile 210 euro
Numero componenti nucleo familiare 3 - Valore massimo mensile erogabile 280 euro
Numero componenti nucleo familiare 4 - Valore massimo mensile erogabile 300 euro
Oltre i 4 componenti 320 euro più 20 euro per ogni componente aggiuntivo
Il contributo massimo erogabile a famiglia è di 380 euro.
La graduatoria verrà pubblicata sul sito comunale e i beneficiari verranno contattati telefonicamente dai Servizi sociali. Il contributo verrà erogato nella forma di buoni spesa dell’importo di 10 euro cadauno e gli stessi saranno vincolati al solo uso per acquisti da realizzarsi presso gli esercizi commerciali convenzionati con il Comune il cui elenco sarà consultabile sul sito istituzionale e allegato in copia all’atto della consegna dei buoni in parola. Ai beneficiari verranno rilasciati buoni del valore complessivo pari al contributo concesso.
I buoni spesa sono utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari e quelli di prima necessità (pulizia casa, igiene personale, prodotti di farmacia e parafarmacia), non possono essere usati per acquistare alcolici, tabacchi, ricariche telefoniche, giochi, lotterie e prodotti in genere non strettamente rientranti nei generi di prima necessità.
I buoni spesa non sono commercializzabili né convertibili in denaro.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter