Cronaca
coop lombardia

"Buon Fine" di Coop: Covid non ferma la solidarietà

S'Apre Onlus insieme al supermercato Coop di Cassano d'Adda per distribuire cibo alle famiglie in difficoltà economica

"Buon Fine" di Coop: Covid non ferma la solidarietà
Cronaca Cassanese, 30 Maggio 2020 ore 09:00

L'organizzazione di volontariato S'Apre onlus si occupa quotidianamente del ritiro delle derrate in scadenza presso il supermercato Coop di Cassano d'Adda. Gli alimenti e i prodotti ritirati grazie alla partecipazione al progetto "Buon fine" vengono distribuiti alle famiglie di Pozzo 'Adda che si trovano in una situazione di difficoltà socio economica.

S'Apre insieme a Coop Lombardia

"Grazie al progetto "Tante famiglie una comunità" ogni settimana circa una ventina di famiglie vengono aiutate grazie alla distribuzione di un pacco contenente i generi alimentari e i prodotti ritirati presso la Coop di Cassano d'Adda oppure donati da privati cittadini. Questa attività è svolta dai volontari che si occupano direttamente della gestione del progetto.  I volontari distribuiscono circa 20 pacchi ogni settimana, 160 pacchi ogni mese. Le famiglie bisognose sono individuate dai servizi sociali del Comune ed affidate ai volontari.” ha detto il presidente di S’Apre, Emanuele Vincenzi

Il progetto Buon fine

Dal 2007 Coop Lombardia porta avanti il progetto Buon Fine applicando valori molto cari alla nostra cooperativa come quelli della sostenibilità e della solidarietà, riducendo gli sprechi e donando il cibo alle persone che hanno bisogno. Ogni giorno nei negozi della GDO si creano inevitabilmente delle eccedenze, causate da confezioni danneggiate, ammaccature o da scadenze ravvicinate, che rischiano di far rimanere alcuni prodotti invenduti. Coop è stata la prima catena della grande distribuzione organizzata ad attivarsi in Italia per il recupero delle eccedenze alimentari.

I risultati raggiunti

In particolare, Coop Lombardia grazie a “Buon Fine” recupera quotidianamente dai punti vendita questi prodotti e li consegna direttamente a quegli enti del nostro territorio che assistono persone e famiglie in difficoltà, immigrati, donne vittime di violenza e tossicodipendenti cui vengono consegnati tramite mense, preparazione e consegna di pacchi alimentari. I risultati raggiunti nel 2019 dai 56 punti vendita coinvolti sono stati da record: 2.626.704 pasti donati, oltre 1.313 tonnellate di cibo recuperato, per un valore di 7.378.809 euro, e 2.717 tonnellate di CO2 risparmiate.

Un unico progetto con due anime: quella solidaristica verso famiglie e persone in stato di bisogno, che possono beneficiare di una dieta completa e quella ambientale.

TORNA ALLA HOMEPAGE

Seguici sui nostri canali