la decisione

Brugherio, ospiti trasferiti dalla Rsa Villa Paradiso

Una quindicina di ospiti saranno spostati per "alleggerire" la situazione nella casa di riposo.

Brugherio, ospiti trasferiti dalla Rsa Villa Paradiso
Brugherio, 11 Aprile 2020 ore 22:15

La situazione nelle Rsa è drammatica e anche Villa Paradiso di Brugherio si aggiunge all’elenco. Questa sera, sabato 11 aprile 2020, è arrivata la decisione di trasferire una quindicina di ospiti.

Brugherio, ospiti trasferiti dalla Rsa Villa Paradiso

A darne notizia è stato il sindaco Marco Troiano, che ha ricostruito le ultime frenetiche ore.

Ho sentito spesso, in questi giorni, i gestori delle due RSA della nostra città, e fino a ieri non avevo avuto segnalazioni di particolari criticità, rispetto alla situazione complessa delle RSA di tutta Italia. Mentre vi posso confermare che la situazione è assolutamente sotto controllo al Bosco in città, da ieri mattina è emersa, in un contatto con il responsabile della struttura, una situazione di forte criticità e preoccupazione a Villa Paradiso, dove già nei giorni precedenti erano stati fatti alcuni tamponi agli ospiti presenti nella struttura.

Le comunicazioni e la decisione

Fin dalla mattinata di ieri, è stato attivato un canale di comunicazione e  informazione con la direzione generale e la direzione socio sanitaria dell’ATS per verificare la situazione, anche a partire dalla necessità di un rafforzamento del personale addetto all’assistenza.

Anche oggi il mio contatto con Villa Paradiso e con l’ATS è proseguito senza sosta, e ho subito risposto alle famiglie che hanno scritto anche a me per chiedere informazioni, oltre che verificare la possibilità di far arrivare personale di supporto da altri enti o associazioni. A fronte di alcuni tamponi risultati positivi, il lavoro di ATS, Regione, AREU e Prefettura ha portato alla decisione, avviata in serata e in programma anche per domani, di trasferire in altre strutture una quindicina di ospiti, per “alleggerire” Villa Paradiso e permettere una migliore gestione della situazione.

Le autorità sanitarie e regionali sono fortemente impegnate, anche in questi giorni, ad aiutare Villa Paradiso nella ricerca del personale di supporto per l’assistenza agli ospiti ancora presenti nella struttura.

La situazione è complessa, ovviamente. Ma è seguita con attenzione dalle autorità sanitarie e regionali, che si sono attivate da subito, appena avuta la notizia della criticità che si stava manifestando in via Dante.

Tutte le famiglie sono state informate della situazione.

La telefonata del medico

La giornata convulsa era iniziata con una drammatica telefonata di un medico al numero unico per le emergenze: “Sono qui da solo con qualche operatore, la situazione è drammatica, non possiamo garantire le cure a tutti”, il concetto espresso. E così arriva la decisione di inviare i soccorritori e – di concerto tra direzione, Ats, sindaco e Prefettura – di trasferire alcuni ospiti della casa di riposo.

 

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia