Menu
Cerca
Giallo

Bottiglia incendiaria lanciata sul balcone di un palazzo

A indagare sull'episodio avvenuto a Vimodrone sono i Carabinieri: il padrone di casa ha impedito che divampassero le fiamme.

Bottiglia incendiaria lanciata sul balcone di un palazzo
Cronaca Martesana, 26 Aprile 2021 ore 12:16

Bottiglia incendiaria lanciata sul balcone di un palazzo. A indagare sull’episodio avvenuto a Vimodrone sono i Carabinieri: il padrone di casa ha impedito che divampassero le fiamme.

Bottiglia incendiaria lanciata su un balcone a Vimodrone

Le indagini dei Carabinieri sono ancora aperte. L’atto intimidatorio sembra escluso. E’ più probabile che dietro al lancio di una bottiglia molotov sul balcone di un palazzo in pieno centro nei giorni scorsi ci sia stata una “bravata”, che per fortuna si è conclusa senza feriti. Il padrone di casa (si tratta di un ragazzo) ha iniziato a sentire odore di fumo, poi una volta affacciatosi ha rinvenuto la bottiglia, riuscendo a impedire che partissero le vere e proprie fiamme.

Molotov sequestrata dai Carabinieri

La bottiglia (contenente liquido infiammabile, forse benzina) è stata sequestrata dai Carabinieri della Stazione di Vimodrone, intervenuti dopo la chiamata al 112 assieme ai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sesto San Giovanni. Particolari utili alle indagini potrebbero arrivare dalle immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona.

Il servizio completo sulla Gazzetta della Martesana in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 24 aprile 2021.