Bomba nel palazzo dopo cinque mesi rientrano nelle loro case

Il 10 ottobre una rappresaglia di alcuni esponenti della 'Ndrangheta era quasi costata loro la vita.

Bomba nel palazzo dopo cinque mesi rientrano nelle loro case
Martesana, 17 Marzo 2018 ore 07:31

Ci sono voluti cinque mesi, ma alla fine gli inquilini del condominio di via Dante 9 a Limito sono rientrati nelle loro abitazioni. Era il 10 ottobre quando una bomba aveva rischiato di radere al suolo il palazzo in cui abitavano 27 persone.

Bomba nel palazzo 5 mesi dopo

Ancora lacrime rigano i volti dei limitesi, stavolta però sono lacrime di gioia. Perché dopo aver attraversato paura, sofferenza e aver vissuto con il timore di non vedere mai più i loro appartamenti, finalmente sono tornai a casa.  In settimana, infatti, sono stati completati gli ultimi lavori al palazzo che era quasi stato sventrato da una bomba artigianale.

Grande festa e tanta gioia

Volti sorridenti quelli che mercoledì hanno accolto l'amministratore di condominio Giuseppe Bellantoni, uno degli artefici di un vero e proprio "miracolo". I proprietari, infatti, non dovranno versare neanche un euro. Un'impresa che all'inizio sembrava impossibile. Anche il sindaco Ivonne Cosciotti ha voluto visitare gli inquilini insieme all'assessore Antonella Baldaro  e a Saimon Gaiotto, coloro che dall'inizio sono stati vicini agli sfollati.

7 foto Sfoglia la gallery

L'ARTICOLO INTERO LO POTETE TROVARE SUL GIORNALE IN EDICOLA E NELLA VERSIONE ONLINE A PARTIRE DA SABATO.