Bomba di Limito chiesti dieci anni e otto mesi per Roberto Manno

Ieri la requisitoria del procuratore della direzione distrettuale antimafia Paolo Storari nei confronti dei nove imputati.

Bomba di Limito chiesti dieci anni e otto mesi per Roberto Manno
Martesana, 09 Novembre 2018 ore 07:12

Il processo con rito abbreviato per la bomba di Limito, esplosa il 10 ottobre 2017 in via Dante, è arrivato alla fase requisitoria. Nove gli imputati comparsi davanti al gip.

Bomba di Limito la requisitoria

Ieri, giovedì, il procuratore della Direzione distrettuale antimafia Paolo Storari ha presentato al giudice Guido Salvini le richieste di pena per i nove imputati a vario titolo nel processo relativo all’esplosione di un ordigno che ha provocato l’evacuazione di un edificio. Complessivamente le richieste superano i 50 anni.

10 anni e 8 mesi per Roberto Manno

La richiesta più dura è stata quella mossa nei confronti di Roberto Manno, ritenuto dagli inquirenti colui che fisicamente ha ideato il piano e fatto esplodere la bomba. Per lui la richiesta era di 16 anni di reclusione, ridotta di un terzo a 10 anni e 8 mesi per il rito abbreviato. Pesanti anche le richieste per Maurizio Schiraldi, Manuel Manno, Francesco Pentassuglia e Fabrizio Gambardella, coinvolti in misura diversa nell’attentato e in almeno un caso di estorsione e rapina.

5 anni di carcere per il fratello

Sul banco degli imputati anche Filippo Manno, fratello di Roberto, accusato di aver trasportato il materiale esplosivo e di detenzione e vendita illegale di arma da fuoco. Per lui sono stati chiesti 5 anni con rito abbreviato. Per gli altri coinvolti, Massimo Mario Signorelli, Marius Mihaita Radu e Alessio De Biase le richieste del pm sono state più leggere.

Indagini in corso sul quarto cugino

Indagini in corso nei confronti di Giuseppe Manno, membro della famiglia, che secondo gli inquirenti si sarebbe reso protagonista di minacce nei confronti dei familiari di uno degli imputati che avrebbe iniziato a collaborare con la Procura milanese. Le arringhe difensive sono previste per il 22 novembre e solo successivamente si saprà la sentenza del Gip.

La notizia completa la trovate sul giornale in edicola e nella versione online a partire da domani. 

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.

 

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia