Cronaca

Bollettini della Tari spariti nel nulla

La società incaricata della consegna non ha fatto il suo dovere.

Bollettini della Tari spariti nel nulla
Cronaca Cassanese, 04 Novembre 2017 ore 09:01

A Cassano oltre settecento contribuenti non li hanno ricevuti.

Bollettini mai consegnati

Ben 737 contribuenti non hanno ricevuto il bollettino per il pagamento della prima rata della Tari. E ora saranno costretti a pagare tutto insieme alla scadenza del 16 dicembre. Un disservizio commentato da molti nei mesi scorsi e discusso anche in Consiglio comunale. La situazione, però, non è migliorata e il Comune ha risolto il contratto con la ditta.

Convenzione non rispettata

L’incarico di elaborazione, stampa, imbustamento e consegna postale degli avvisi di pagamento relativi alla Tari di quest’anno è stato affidato alla Irisco Srl, con sede legale a Empoli. Ma l’azienda non ha rispettato alcuni articoli del capitolato d’appalto tra cui quello di garantire la consegna dei bollettini con una data certa e il mettere a disposizione del Comune un portale o un servizio equivalente per permettere all’ente il controllo delle avvenute consegne, attraverso un accesso riservato. Il contratto stabiliva anche tempi ben precisi: massimo dieci giorni dal ricevimento del pdf trasmesso dagli uffici. I cassanesi avrebbero dovuto ricevere gli avvisi entro il 7 giugno, ma così non è stato.

Fioccano le segnalazioni

Da quella data fino al 4 luglio l’Ufficio tributi ha ricevuto 404 segnalazioni di mancata consegna da parte dei contribuenti, i cui indirizzi di recapito erano corretti, a cui ha dovuto rimediare il Comune direttamente allo sportello o tramite e-mail. Nel frattempo sono continuate a pervenire segnalazioni di bollettini mai recapitati, portando il numero a 737.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter