Cronaca
Il caso

Bocconi avvelenati, la cagnolina "Licia" ha rischiato la vita

E' successo a Cassano d'Adda. La proprietaria ha sporto denuncia ai Carabinieri.

Bocconi avvelenati, la cagnolina "Licia" ha rischiato la vita
Cronaca Cassanese, 08 Febbraio 2022 ore 17:15

Se non fosse stata portata subito dal veterinario sarebbe morta. La cagnolina "Licia" ha rischiato davvero grosso dopo aver ingerito un boccone avvelenato. E la proprietaria di Cassano d'Adda ha lanciato l'allarme.

Cassano d'Adda, bocconi avvelenati nei prati

Il lumachicida mischiato a delle crocchette e lasciato in un'area verde ha quasi ucciso la cagnolina "Licia". E’ successo nel prato di fronte alla scuola Guarnazzola. Il dolce meticcio di tre anni, ha ingerito alcuni bocconi, rischiando la vita.

"Giovedì mio padre la stava portando a spasso nei prati - ha raccontato la proprietaria Rosalinda Valtorta - Ha notato che aveva mangiato qualcosa che aveva parti colorate in blu. Una volta arrivati davanti all’ingresso di casa, lei non è voluta entrare e tremava, così è stata portata immediatamente dal veterinario".

Lavanda gastrica alla cagnolina

A "Licia" è stata fatta la lavanda gastrica per farle espellerle il veleno.

"Ho sporto denuncia ai Carabinieri - ha aggiunto la proprietaria - Troppo spesso, infatti, c’è chi si sfoga sui social ma non informa le autorità, ed è sbagliato. Resto comunque sconcertata dall’intolleranza dimostrata da alcune persone nei confronti dei nostri amici a quattro zampe".

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta dell'Adda in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 5 febbraio 2022.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter