Cronaca
Polizia Locale

Blitz nei capannoni: scoperti officina auto abusiva, montagne di rifiuti e lavoro nero

Il controllo eseguito dagli agenti a Cologno Monzese ha fatto emergere una lunga serie di irregolarità: sono scattati sequestri, denunce e verbali. 

Blitz nei capannoni: scoperti officina auto abusiva, montagne di rifiuti e lavoro nero
Cronaca Martesana, 21 Agosto 2022 ore 11:44

Blitz nei capannoni: scoperti officina auto abusiva, montagne di rifiuti e lavoro nero. Il controllo eseguito dagli agenti della Polizia Locale a Cologno Monzese ha fatto emergere una lunga serie di irregolarità: sono scattati sequestri, denunce e verbali.

Blitz nei capannoni: partono sequestri e denunce

Un'officina meccanica per veicoli abusiva (all'interno è stato sorpreso un cliente che attendeva la fine della riparazione della sua auto, è stato multato anche lui...), un grosso scarico irregolare di rifiuti (anche speciali), un lavoratore in nero e uno stabile accatastato come magazzino all’interno del quale era stata allestita una "casetta" di fortuna, con letto e tanto di cucina. Pesante il bilancio di un’attività di accertamento condotta nei giorni scorsi dal Nucleo presidio del territorio della Polizia Locale, in collaborazione con l’Unità operativa prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro dell'Ats di Sesto San Giovanni. A dare il via al blitz che si è concentrato su quattro stabili di via Carducci sono state le segnalazioni di alcuni residenti, che avevano evidenziato come da tempo lungo la Strada provinciale che conduce a Cernusco sul Naviglio emergessero delle discariche.

Dalla segnalazione dei residenti... alla scoperta di altro ancora

I grossi cumuli di rifiuti sono stati ricondotti a una delle attività, che fa capo a un imprenditore di origini nordafricane attivo nel campo dell’edilizia. Dentro lo stabile sono state trovate delle vere montagne composte da detriti, mobili e materiali anche speciali, come elettrodomestici in disuso.  "Spolpava" quest’ultimi di ogni pezzo rivendibile (per esempio quelli in metallo), disfandosi di tutto il resto anche sulla pubblica via. Da qui l’apposizione dei sigilli per lo stoccaggio illecito, oltre a multe salate.

Ma in via Carducci è emerso molto altro. In un capannone è spuntata fuori come detto un’officina per auto attiva senza che il titolare però avesse i permessi e l’iscrizione alla Camera di Commercio. Senza tralasciare il non regolare utilizzo del capannone, visto che la destinazione d’uso dell’immobile sarebbe dovuta essere un'altra. Sono quindi partiti il sequestro amministrativo, finalizzato alla confisca di tutte le attrezzature, e quello penale del locale gestito da un cittadino peruviano, oltre alle sanzioni.

Le altre irregolarità scoperte dagli agenti

Nel caso di un altro capannone, utilizzato in maniera corretta come magazzino edile da un imprenditore anch’egli sudamericano, gli agenti hanno però rinvenuto la presenza di giacigli e di un angolo cottura. Per questo è stata inoltrata una richiesta all’Ufficio tecnico del Comune, affinché venga emessa una segnalazione per imporre il ripristino dello stato corretto dei luoghi.
Infine il lavoro nero. Sempre in via Carducci e nello stesso comparto, è stato trovato un operaio egiziano senza contratto di lavoro, impiegato da un’azienda guidata da siriani specializzata nella posa di serramenti.

officina abusiva rifiuti cologno monzese
Foto 1 di 2
officina meccanica auto abusiva cologno monzese
Foto 2 di 2

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 20 agosto 2022.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter