Cronaca
Controlli della Polizia Locale

Bivaccava in un tubo di cemento, denunciato dalla Polizia Locale

Il fatto è avvenuto ieri, giovedì 9 aprile 2020 a Cassano d'Adda, nei pressi della stazione dei treni. Si tratta di un 35enne di origini liberiane, sul quale pendeva un divieto di dimora.

Bivaccava in un tubo di cemento, denunciato dalla Polizia Locale
Cronaca Cassanese, 10 Aprile 2020 ore 12:10

Bivaccava in un tubo di cemento. Trentacinquenne extracomunitario senza fissa dimora e privo del permesso di soggiorno è stato denunciato dalla Polizia locale di Cassano d'Adda.

Bivaccava in un tubo di cemento

Ieri, giovedì 9 aprile 2020, un cittadino extracomunitario che dormiva all'interno di un tubo sito nel cantiere della stazione ferroviaria di Cassano d'Adda è stato fermato e denunciato a piede libero dalla Polizia Locale. Si tratta di un trentacinquenne di origini liberiane, senza fissa dimora e privo del permesso di soggiorno. Da qualche tempo aveva trasformato un tubo nella sua dimora, ma da tempo su di lui pendeva già un divieto di dimora all'interno del Comune. L'uomo è infatti un volto noto alle Forze dell'ordine, mesi fa era infatti stato condannato anche per il reato di rapina impropria. Gli agenti lo hanno quindi denunciato a piede ibero contestandogli il reato 389 del Codice penale ("chiunque, avendo riportato una condanna, da cui consegue una pena accessoria, trasgredisce agli obblighi o ai divieti inerenti a tale pena, è punito con la reclusione da due a sei mesi").

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.

Seguici sui nostri canali