Cassano d'Adda, Emergenza Covid 19

Bivacca su una panchina con una birra in mano, quando arrivano gli agenti dice: “E’ la mia spesa” e viene denunciato

Tra i seicento controlli effettuati in questi giorni in città che hanno portato a 6 denunce tra i passanti, c'è anche questa vicenda avvenuta proprio davanti al Comando di Polizia Locale.

Bivacca su una panchina con una birra in mano, quando arrivano gli agenti dice: “E’ la mia spesa” e viene denunciato
Cronaca Cassanese, 20 Marzo 2020 ore 15:57

In questi giorni la Polizia di Cassano d’Adda, per far rispettare i decreti governativi atti a fronteggiare l’emergenza Coronavirus, ha svolto 600 controlli e comminato sei sanzioni ai passanti. Fra queste c’è anche un uomo che bivaccava su una panchina con una birra in mano.

Bivacca con una birra in mano e poi si giustifica: “E’ la mia spesa”

Per far rispettare i decreti governativi emanati per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, la Polizia Locale di Cassano d’Adda in questi giorni ha effettuato complessivamente 600 controlli sanzionando 2 commercianti che avevano tenuto aperta la loro attività e 6 persone che giravano senza fornire un motivo valido. Fra questi c’è anche un uomo che nei giorni scorsi ha passato alcune ore seduto su una panchina proprio di fronte al Comando, sorseggiando una birra nella piazzetta che incrocia via Dante. A un certo punto si è messo persino a litigare con un’altra passante e il Comandante Massimo Caiani dall’Ufficio, sentendo gli schiamazzi, ha chiamato gli agenti. Quando sono giunti sul posto hanno denunciato l’uomo perché, violando i decreti aveva falsamente attestato la sua condizione di necessità. Per tentare di giustificarsi, ha infatti dichiarato alla Polizia Locale che la birra corrispondeva alla sua spesa.

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli