Cronaca

Bimbo positivo alla cocaina, De Corato attacca le politiche di sinistra

"Politiche troppo lascive", secondo l'assessore regionale alla Sicurezza.

Bimbo positivo alla cocaina, De Corato attacca le politiche di sinistra
Cronaca Martesana, 03 Agosto 2018 ore 16:18

Bimbo positivo alla cocaina, De Corato attacca le politiche di sinistra. Fa discutere anche la politica l'incredibile vicenda di Vimodrone.

Bimbo positivo alla cocaina

Un bambino di 18 mesi è stato tolto alla madre dopo che la donna era stata trovata in stato confusionale a Vimodrone. Gli esami tossicologici hanno evidenziato la positività di entrambi alla cocaina.

"Ennesimo fatto inquietante"

"E' l'ennesimo fatto inquietante legato al mondo della droga - ha attaccato l'assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato - Ad essere responsabile di questo è una madre sudamericana che tramite il proprio latte materno ha trasmesso la sostanza al piccolo. La madre in stato di ebrezza, con il figlio in braccio, è stata fermata e condotta all’ospedale di Sesto San Giovanni dai carabinieri. Spero che alla madre venga tolta la patria potestà e il bambino possa essere così cresciuto da una famiglia normale".

"Ennesimo segnale di guardia abbassata"

"Questi episodi sono l’ennesimo segnale che sul problema droga, grazie ai governi di sinistra, si sia abbassata la guardia , le teorie del minor danno della legalizzazione hanno aperto nei giovani una breccia letale  - ha aggiunto - Regione Lombardia ha approvato nella scorsa legislatura una mia proposta di legge che istituiva la Giornata Regionale contro la droga, a settembre l’assessorato al Welfare dovrà indicare la data".

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter