Bellinzago - Gessate

Bellinzago parco deserto, ciclisti lungo l’alzaia. Pochi in metropolitana a Gessate

Pochi al parco nonostante la riapertura, un po' più di affluenza per la metropolitana

Bellinzago parco deserto, ciclisti lungo l’alzaia. Pochi in metropolitana a Gessate
Cassanese, 05 Maggio 2020 ore 19:01

Bellinzago parco deserto e ciclisti sull’alzaia. Poco movimento martedì 5 maggio 2020. nell’area verde riaperta ai cittadini.

Bellinzago parco deserto

Parco praticamente deserto a Bellinzago nel pomeriggio martedì 5 maggio, nonostante la bella giornata di sole e la riapertura dell’area verde di via Lombardia, la sola in paese. Gli altri parchi, infatti, sono rimasti chiusi dal momento che l’Amministrazione comunale li ha ritenuti troppo piccoli. Nonostante la riapertura anche nell’area verde di via Lombardia i giochi per bambini sono rimasti off limit e perimetrati da nastro bianco e rosso.

Movimento e ciclisti lungo l’alzaia

Più movimento, invece lungo l’alzaia del Naviglio dove diversi ciclisti hanno costeggiato la Martesana. Tra loro anche due trentenni milanesi, Alessandro e Caterina di passaggio a Bellinzago di ritorno dopo una passeggiata che li ha portati da via Melchiorre Gioia a Milano fino a Cassano. “Poter finalmente uscire ci ha dato un senso di liberazione – hanno commentato – C’era bisogno di spazio e di stare all’aria aperta”. I due hanno precisato che sono lavoratori dello spettacolo. Operano infatti in teatro lei come sarta e lui come macchinista. “Lavoriamo nello spettacolo ed è per questo che oggi siamo qui – hanno spiegato – Saremo liberi ancora per un po”. In bici lungo il naviglio anche il gorgonzolese Antonio Palmintieri, appassionato di ciclismo in sella alla sua bici da corsa. “Sono molto contento della riapertiura – ha commentato – Mi piace il ciclismo, prima facevo di più ma anche adesso mi diverto ad andare un po’ in bicicletta”.

Metropolitana, parcheggi semivuoti

Parcheggi semideserti e poca gente anche alla stazione del metro di Gessate. “Lavoro in un supermercato di Cassina e quindi non mi sono mai fermato – ha spiegato il gessatese Andrea uno dei pochi passeggeri di passaggio – Da ieri, lunedì, ho notato più movimento e più gente sulla metropolitana. Non tutti però rispettano le nuove regole da tenere sulla metropolitana  e ho notato anche la presenza di molti ragazzi in giro, diversi senza la mascherina”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

5 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia