Cronaca
Controlli contro lo spaccio

Beccato con la cocaina a Capriate San Gervasio tenta la fuga

L'uomo è stato inseguito e arrestato dai Carabinieri.

Beccato con la cocaina a Capriate San Gervasio tenta la fuga
Cronaca Isola, 06 Ottobre 2021 ore 14:42

Proseguono i controlli volti a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti nella pianura bergamasca. Un 46enne è stato fermato in via Buffalora del Comune di Brembate e arrestato.

Trovato con dosi di droga cerca di scappare dai Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Treviglio, nella serata di ieri martedì 5 ottobre 2021, hanno tratto in arresto il 46enne A.A., pregiudicato per reati della stessa specie, marocchino, irregolare sul territorio nazionale, datosi alla fuga a bordo di un ciclomotore per sottrarsi al controllo di Polizia poiché in possesso di diverse dosi di cocaina.
Nel corso del servizio di controllo del territorio, i militari della Stazione di Capriate San Gervasio hanno individuato un giovane sospetto, in sosta con il ciclomotore nei pressi della chiesa di piazza Cleopatra, luogo abitualmente frequentato da giovani, ma anche da turisti, visto che nel 1995 l’area è stata dichiarata tra i patrimoni dell’umanità dall’Unesco Italia. All’atto del controllo l’uomo, però, si è dato subito alla fuga riuscendo a percorrere oltre 4 chilometri in direzione di Brembate, e cercando di dileguarsi, prima tra i pedoni di Crespi, poi nel traffico extra-cittadino, congestionato dalla pioggia, ponendo in essere manovre azzardate che hanno posto a rischio sia le persone presenti in piazza Cleopatra che gli automobilisti incrociati lungo il tragitto di fuga.

Arrestato dopo l'inseguimento

I militari sono partiti all’inseguimento e sono riusciti a raggiungerlo e bloccarlo lungo via Buffalora del Comune di Brembate, dove l’hanno tratto in arresto.
Durante la fuga l’uomo si è disfatto di diverse dosi di cocaina lanciandole per strada, stupefacente che, schiacciato dalle autovetture in transito, è stato in parte danneggiato e reso irrecuperabile, in parte (circa 10 grammi) recuperato e sottoposto in sequestro. La cocaina che nascondeva all’interno della tasca del giubbotto, era con tutta probabilità destinata per lo spaccio al minuto ad acquirenti di Capriate e dei Comuni vicini.
Dopo le formalità di rito, come disposto dal sostituto procuratore della Repubblica di Bergamo, l’arrestato è stato accompagnato presso le camere di sicurezza della Compagnia di Treviglio in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida che avrà luogo nella giornata odierna.