Cronaca

Autofficina abusiva scoperta dalla Polizia Locale, 13mila euro di multa

Autofficina abusiva scoperta dalla Polizia Locale, 13mila euro di multa
Cronaca Martesana, 13 Novembre 2018 ore 15:16

Un'autofficina abusiva scoperta dalla Polizia Locale a Cologno Monzese, in via Cilea.

Autofficina abusiva scoperta

A illustrare l'intervento è stato l'assessore alla Sicurezza Giuseppe Di Bari: "L'intervento dei vigili colognesi si è svolto in un immobile ufficialmente impiegato per la compravendita di autoveicoli.  Al momento del sopralluogo gli agenti hanno accertato la presenza di un cittadino di nazionalità guineana, privo di documenti, che stava lavorando sul motore di un veicolo. La persona è stata foto segnalata, accompagnata in Questura, e denunciata in quanto si trovava sul territorio italiano in modo illegale. A carico del titolare dell’attività, cittadino egiziano regolarmente in Italia, si è proceduto per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e lavoro nero. Le verifiche hanno appurato che il titolare era iscritto presso la camera di commercio per il solo esercizio dell’attività di compravendita di veicoli usati, e non per la riparazione di veicoli. Pertanto si è aggiunta a suo carico una sanzione amministrativa di oltre cinquemila euro, con sequestro delle attrezzature usate per la successiva confisca".

Cinque auto non assicurate

All'esterno del locale, su suolo pubblico, erano parcheggiate 5 macchine di proprietà del gestore dell’ “officina”, tutte senza assicurazione. La Polizia Locale ha quindi elevato i relativi verbali ed effettuato il sequestro dei veicoli. Due delle autovetture erano anche prive di revisione ed anche in questo caso sono stati contestati i relativi verbali. Sul suolo pubblico sono stati individuati altri veicoli privi di assicurazione e in stato di abbandono, non intestati al titolare dell’attività controllata. Per queste auto verranno inviati i verbali ai proprietari.

La soddisfazione del sindaco

Parole di soddisfazione sono arrivate dal sindaco Angelo Rocchi, che ha dato anche un aggiornamento sull'operazione di via Trento 44 della passata settimana.

“L’operazione ha comportato fino ad ora sanzioni amministrative per circa tredicimila euro, sequestro per confisca di tutte le attrezzature
presenti nel capannone, una denuncia per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina,  e una denuncia per presenza illegale sul territorio italiano. Stiamo ancora verificando eventuali abusi edilizi. Un intervento che ha risolto una situazione di degrado urbano e contribuito al
ripristino dell’ordine e del decoro. Il monitoraggio del territorio cittadino continuerà ad essere serrato. Per quanto riguarda via Trento, i due extracomunitari accompagnati in questura nel corso delle verifiche di giovedì 8 novembre avevano numerosi precedenti penali, e quindi sono stati trattenuti per l’espulsione. Giornate di grande impegno per la nostra Polizia Locale e per i militari della Tenenza di via Calamandrei che, con efficienza e tempestività, proseguono senza sosta sul campo il lavoro di contrasto all’illegalità che è uno dei punti fermi del mio programma di governo. Stiamo dimostrando con i fatti che per noi Sicurezza non è un mero slogan”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter