Assolto in appello l'ex comandante della Polizia Locale di Basiano e Masate

Era stato aggredito nel febbraio di due anni fa da un giovane e ne era nata una colluttazione. Nel processo di primo seguito all'episodio era stato condannato per eccesso colposo di difesa. Ora l'assoluzione in appello.

Assolto in appello l'ex comandante della Polizia Locale di Basiano e Masate
Cronaca Trezzese, 21 Marzo 2018 ore 11:17

Assolto in appello a tre anni di distanza dall'episodio. Nei giorni scorsi l'ex comandante della Polizia Locale di Basiano e Masate Luigi Mauri ha potuto finalmente chiudere l'episodio.

Assolto in appello

I fatti che hanno interessato l'ex comandante della Locale (in pensione dall'inizio del 2018), risalgono al febbraio di tre anni fa mentre si trovava a Basiano per effettuare un sopralluogo nei pressi della scuola materna di via Galilei per l'installazione di alcune telecamere. In quella circostanza, Mauri aveva notato un giovane che passeggiava in zona con un cane di grossa taglia che era sprovvisto di museruola. Il comandante aveva quindi ricordato al ragazzo, un albanese 26enne al momento del fatto, dell'obbligo della museruola per il cane, cosa che aveva scatenato l'ira del giovane che prima aveva inveito contro il comandante e, dopo la richiesta dei documenti da parte di quest'ultimo, lo aveva colpito al volto con un pugno.

Una colluttazione

Immediatamente era nata una colluttazione con l'aggressore che alla fine era riuscito a darsi a una momentanea fuga prima di essere acciuffato dai carabinieri. In seguito all'episodio, il giovane albanese era stato condannato in primo grado a un anno, mentre il comandante si era visto comminare una pena di tre mesi per eccesso colposo di difesa. Un'accusa caduta però nel corso del processo di appello che, nei giorni scorsi, ha portato all'assoluzione dell'ormai ex comandante Mauri perché "il fatto non sussiste".