Associazioni sfrattate: il vicesindaco fa il "miracolo di Natale"

Dopo l'incontro con i tre sodalizi, Gianpaolo Caponi si è impegnato a sospendere lo sgombero

Associazioni sfrattate: il vicesindaco fa il "miracolo di Natale"
Sesto, 28 Novembre 2017 ore 12:30

Associazioni sfrattate: il vicesindaco di Sesto San Giovanni Gianpaolo Caponi fa il "miracolo di Natale". Dopo le lettere di sgombero inviate dallo stesso Comune a tre associazioni - Ventimila Leghe, Lucrezia Marinelli e Le Malandre - è arrivata la svolta, a seguito dell'incontro tenutosi ieri, lunedì. I sodalizi rimarranno nelle loro sedi di proprietà comunale.

Le associazioni sfrattate rimangono nelle loro sedi... Per ora

Al vertice ha preso parte anche l'assessore ai Servizi sociali Angela Tittaferrante. A comunicare la bella notizia ci hanno pensato le stesse associazioni. Entro il 6 dicembre avrebbero dovuto fare baracca e burattini e lasciare le loro sedi di via Dei Giardini, in pieno centro. "Caponi si è impegnato con le tre realtà a sospendere il procedimento di sgombero in corso entro la scadenza del 6 dicembre e a mantenere un dialogo aperto e costruttivo sul percorso da fare", hanno raccontato Ventimila Leghe, Lucrezia Marinelli e Le Malandre.

"Contenti per la disponibilità al dialogo"

"Nell'attesa dell'atto amministrativo necessario a interrompere a tutti gli effetti la sospensione di sgombero annunciata, siamo molto soddisfatti della disponibilità e del dialogo incontrato e auspichiamo possa essere l'inizio di un nuovo percorso di confronto per trovare soluzioni condivise", hanno aggiunto le tre associazioni ex sfrattate.

Le due anime della Giunta

Se Caponi (anima del Polo Civico) si è impegnato a sospendere la procedura di sgombero, diversamente la pensano i suoi compagni di coalizione. Basti leggere le dichiarazioni fatte proprio ieri da Fratelli d'Italia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter