Cronaca

Arrestato a Cassina un truffatore seriale

Arrestato a Cassina un truffatore seriale
Cronaca 11 Giugno 2017 ore 21:33

Truffa aggravata: è questo il reato contestato dai carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Cassano d’Adda a un 26enne della provincia di Lodi, finito in manette.

L’uomo, gravato da una trentina  di precedenti specifici, nei giorni scorsi aveva contattato una 33enne di Milano poiché interessato ad acquistare l’auto della donna, del valore di circa 8mila euro, inserita in un sito di vendita on-line. Dopo aver inviato alla vittima una foto relativa ad un assegno circolare “coperto”, giovedì  il truffatore ha consegnato alla donna una copia a colori dell’assegno, molto fedele all’originale, traendo in inganno la vittima che provvedeva a effettuare nella stessa giornata il passaggio di proprietà e la relativa consegna del veicolo.

Accortasi l’indomani che l'assegno non era autentico, la donna si è rivolta  ai carabinieri della stazione di Cassina de’ Pecchi i quali, con il concorso di un pattuglia dell’Aliquota Radiomobile, hanno intercettato alcune ore dopo in una filiale di un  istituto di credito di quel centro il truffatore che si era lì recato per annullare l’assegno originale. I militari hanno sequestrato  pertanto lo strumento di pagamento in possesso dell’uomo, provvedendo a restituire l’autovettura alla parte offesa.

Al termine degli accertamenti, l’uomo è stato arrestato in flagranza per il reato di “truffa aggravata” e processato sabato per direttissima in  Tribunale di Milano: il giudice ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari.