Cronaca

La Polizia di Trezzo sgombera appartamento occupato abusivamente

Gli agenti sono intervenuti in questi giorni per sgomberare un immobile occupato abusivamente da una famiglia che aveva già un appartamento di proprietà a Seriate.

La Polizia di Trezzo sgombera appartamento occupato abusivamente
Cronaca Trezzese, 16 Novembre 2017 ore 07:05

Un albanese di 34 anni insieme alla compagna e due minorenni si era insediato illecitamente in un appartamento in via Dei Mille. C'è voluto l'intervento della Polizia Locale per ripristinare la situazione di legalità.

Appartamento occupato abusivamente da luglio

La famiglia, proveniente da Seriate, dove tra l'altro possiede un locale affittato regolarmente a terzi, è arrivata a Trezzo quest'estate. Il capofamiglia, un cittadino albanese (classe 1984) ha occupato abusivamente un alloggio vuoto di un privato sito in via Dei Mille 11. Si è insediato insieme alla compagna, una cittadina ecuadoregna del 1991 e a due minori. Dopodiché, visto che con le buone non si riusciva a risolvere la questione, è stato lo stesso titolare a segnalare l'episodio al Comando della Polizia Locale. E a quel punto prontamente gli agenti si sono attivati per ripristinare la legalità.

L'inquilino si è scoperto essere un volto noto alle Forze dell'ordine

Gli agenti della Polizia Locale hanno subito avviato un'indagine per cercare di recuperare più informazioni possibili sull'inquilino. Si è scoperto che era un volto noto alle Forze dell'ordine, che aveva il permesso di soggiorno scaduto e una notifica di rimpatrio con divieto tassativo di ritorno in Italia per un periodo di almeno quattro anni. Nel frattempo, il soggetto ha cercato di rendersi irreperibile. Di giorno sembrava sparito, mentre di notte veniva segnalato nell'appartamento abusivo. Ma qualche giorno fa è stato visto dagli agenti che lo hanno subito preso in consegna. E' stato quindi rimpatriato dalla Questura di Bergamo. La sua compagna e i due minori, invece, sono andati a vivere presso alcuni parenti a Ciserano Bergamasco. In settimana la Polizia Locale restituirà quindi ufficialmente le chiavi dell'appartamento occupato abusivamente al legittimo proprietario.

L'intervento rientra nel progetto Concorda

"L'operazione rientra nel progetto anti degrado avviato dalla Polizia Locale nel 2014 denominato Concorda - ha ricordato la comandante Sara Bosatelli -  E' un acronimo che sta per Controllo delle corti e delle aree degradate. Per questo, in poco più di tre anni sono state effettuate oltre 50 operazioni sul territorio. Volevamo riportare nell'alveo della legalità situazioni che costituivano terreno fertile per illeciti di varia natura. Questi spaziavano dagli abusi ambientali a quelli edilizi nei territori del Parco Adda Nord. Ma hanno riguardato anche le corti del centro storico, dove sono stati sgomberati stabili sovraffollati, spesso senza contratto di affitto o occupati abusivamente da stranieri non in regola con il permesso di soggiorno. Ma anche alloggi in condomini in varie vie esterne al centro storico, dove la gente si era insediata illegalmente, come in quest'ultimo caso avvenuto in via Dei Mille".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter