Anziani derubati in pieno giorno, via banconote e monili d’oro

La coppia era uscita e i ladri hanno svaligiato la casa.

Anziani derubati in pieno giorno, via banconote e monili d’oro
Gera, 08 Marzo 2018 ore 12:05

Anziani derubati in pieno giorno a Rivolta d’Adda. I ladri hanno approfittato della loro assenza e sono penetrati nella villetta portando via banconote e oro per duemila euro.

Anziani derubati

Escono di casa per commissioni e al rientro trovano la casa svaligiata. Vittima una famiglia residente in una villetta in via Fratelli Rosselli.
E’ accaduto martedì mattina, tra le 9.30 e le 11, quando i due pensionati residenti erano usciti. I ladri, approfittando della casa deserta, sono passati dal retro senza che nessuno li notasse, e hanno forzato una finestra. Una volta dentro l’abitazione, hanno rovistato in camera da letto, dove hanno trovato monili d’oro e banconote per un valore di circa duemila euro.

La denuncia ai carabinieri

I pensionati trovata l’amara sorpresa, una volta e riavutisi dallo spavento hanno avvertito i carabinieri della stazione locale, che subito hanno inviato sul posto una pattuglia.  La coppia ha così sporto denuncia contro ignoti e i militari hanno aperto le indagini, ma per ora nessuna traccia dei ladri.

I consigli del Maggiore della Compagnia

«L’invito che facciamo a tutti i cittadini è di non tenere molti soldi e preziosi in casa – ha affermato il maggiore dei carabinieri della Compagnia di Crema, Giancarlo Carraro – Ma soprattutto di non usare luoghi scontati per custodirli. Tenere denaro e gioielli ingolosisce i delinquenti e nasconderli nel famoso cassettone rende loro la vita più semplice. Suonano il campanello e, se non risponde nessuno, entrano e si dirigono subito nella stanza da letto perché sanno di andare a colpo sicuro. Un’altra strategia per evitare di perdere tutto, è quella di non radunare tutti i monili insieme nello stesso posto. Utile anche lasciare una luce accesa quando ci si allontana da casa e magari mettere qualche banconota in vista o della bigiotteria. In questo modo, una volta arraffato quello che trovano, i malviventi se ne vanno: il rischio di essere sorpresi è comunque alto. Se poi se ne ha la possibilità, ancora meglio montare un sistema d’allarme».

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia