Antiterrorismo: sotto esame i furti di furgoni

Antiterrorismo: sotto esame i furti di furgoni
17 Settembre 2017 ore 10:51

I furti finiscono sotto la lernte dell’Antiterrorismo. A preoccupare sono soprattutto quelli anomali o quelli di mezzi di una certa dimensione, come i furgoni, che sono stati in alcuni casi utilizzati per compiere atti terroristici. Tra gli episodi finiti all’esame dell’Antiterrorismo ci sono quelli di migliaia di Bengala ritrovati in un  torrente alle porte di Milano e quello di un camion carico di fusti di solvente. Due allarmi successivamente rientrati almeno in parte, dopo il ritrovamento dei fusti, ma non dell’autocarro su cui si trovavano, e dopo l’accertamento che i petardi ritrovati nel fiume non erano stati svuotati della polvere pirica. La preoccupazione e il mistero rimane, invece, su tre furgoni del corriere Dhl, rubati all’inizio di settembre e spariti nel nulla. Ritrovato, invece, un veicolo di un altro corriere, rubato a Segrste e ritrovato poco tempo dopo. L’attenzione sui furti anomali, resta alta. 


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia