Ampliamento caserma dei carabinieri parte il conto alla rovescia

Da contratto, l'azienda ha tempo 365 giorni per ultimare i lavori senza incorrere in penali.

Ampliamento caserma dei carabinieri parte il conto alla rovescia
Cronaca Martesana, 21 Gennaio 2019 ore 10:12

Dopo lunga attesa partono ufficialmente i lavori di ampliamento alla caserma dei carabinieri di Pioltello. Nel giro di un anno l'opera dovrà essere conclusa.

Nuova caserma dei carabinieri via ai lavori

L'inaugurazione avverrà con ogni probabilità nel 2020, ma i lavori di ampliamento della Tenenza di via Morvillo possono considerarsi ufficialmente partiti. La scorsa settimana, infatti, è stato consegnato il cantiere all'azienda che si è aggiudicata la gara ed è partito il conto alla rovescia. Da contratto firmato con l'ente i lavori dovranno essere terminati nel giro di 365 giorni per non incorrere in penali.

Meglio tardi che mai

Una storia che ha preso avvio nel 2015 quando il commissario prefettizio Alessandra Tripodi  per prima decise di promuovere l'ampliamento della caserma in modo da poter ospitare la Compagnia dei carabinieri in trasferimento da Cassano d'Adda. Una volta eletta sindaco, Ivonne Cosciotti ha continuato sulla stessa strada trovando le risorse necessarie: 1,5 milioni di euro circa. Nonostante gli annunci, i due anni successivi si sono trascinati tra intoppi burocratici e lungaggini legate al bando di gara e al gran numero di aziende che hanno partecipato, ma alla fine si è riusciti a partire.

Maggiore presenza sul territorio

Il mantra ripetuto dall'Amministrazione è sempre lo stesso: la nuova Compagnia permetterà una maggiore sicurezza e maggiore controllo nel perimetro Pioltellese. Ciò che è sicuro è che l'ampliamento garantirà la presenza di un maggior numero di militari, del Nucleo Radiomobile e del comparto operativo. Inoltre permetterà ai carabinieri di poter operare in maniera più efficace vista la vicinanza con Milano  e con l'area più popolosa del territorio di competenza.

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.