Cronaca
Emergenza Coronavirus

All'Uboldo si svuota la Terapia intensiva e l'emergenza si sposta alla Riabilitazione

Mentre l'ospedale sta lentamente tornando alla normalità si fa pressante il problema di chi ha superato il Covid ma con pesanti conseguenze.

All'Uboldo si svuota la Terapia intensiva e l'emergenza si sposta alla Riabilitazione
Cronaca Martesana, 30 Maggio 2020 ore 12:34

Non ci sono più pazienti Covid nella Terapia intensiva dell'ospedale Uboldo di Cernusco sul Naviglio. Ma mentre il nosocomio sta tornando lentamente alla normalità, è chiamata invece a un nuovo e delicato compito la Riabilitazione.

Cure riabilitative

"Nel periodo tra marzo e maggio sono stati riabilitati circa cento utenti ricoverati nella fase sub acuta dell'infezione - ha spiegato il direttore del reparto Aldo Ferrari - Attualmente con la riduzione della pressione sui reparti per acuti è stato possibile riconvertire l'attività in favore degli utenti Covid negativi, con particolare attenzione a quanti presentano gli esiti dei danni causati dalla infezione, che, trattandosi di una patologia multi organo, coinvolge appunto diversi apparati e nel complesso comporta un lungo periodo di allettamento. Tale attività viene effettuata sia in regime di ricovero sia ambulatoriale".

Nella Gazzetta della Martesana

Tutti i dettagli nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 30 maggio 2020.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

 

Seguici sui nostri canali