IL CASO

Allarme per un sadico che avvelena i gatti

A Inzago nell'aprile 2021 diversi mici sono spariti e quello di Maria Tartari è stato trovato morto a fianco di pezzi di wurstel contaminati.

Allarme per un sadico che avvelena i gatti
Cronaca Cassanese, 12 Maggio 2021 ore 08:03

Allarme a Inzago dopo che una residente ha trovato il proprio gatto morto avvelenato. I proprietari hanno iniziato a confrontarsi e la paura è che ci sia un sadico che li ammazza attraverso esche pericolose.

Allarme a Inzago per i gatti scomparsi o trovati morti

Solo chi ama gli animali può comprendere il dolore straziante che colpisce il proprietario quando l'amico a quattro zampe muore. A questo si aggiunge la rabbia nel caso in cui sia stato ucciso da uno sconosciuto. E' quello che è successo a Inzago a Maria Tartari, 31enne ricercatrice universitaria, che da settimane cercava il suo micio "Mimmo" finché non è arrivata la segnalazione: era stato ritrovato privo di vita a fianco di pezzi di wurstel contaminati. E parlando con altri residenti ha scoperto che diversi gatti nel mese di aprile 2021 non sono più tornati a casa. Inoltre, martedì 4 maggio 2021 è stata trovata un'esca avvelenata nell'area verde di via De Amicis e in passato ci sono state altre segnalazioni anche al Villaggio. Da qui l'ipotesi che ci sia un sadico che sparge cibo contaminato.

"Se vedete cibo sospetto rimuovetelo"

L'inzaghese ha voluto lanciare un appello nella speranza che ciò che è accaduto a lei non si ripeta:

"Se qualcuno dovesse imbattersi in queste esche o in pezzi di cibo sospetti non li tocchi direttamente con le mani per non trasmettere poi il veleno all’animale, ma li rimuova utilizzando un sacchettino o altro. Si possono anche far analizzare, ma l’importante è eliminare il pericolo per chi frequenta gli spazi verdi, compresi i bambini che giocano nei parchi. Invito a segnalare i luoghi in cui vengono viste e avvisare chi di dovere per cercare di proteggere i nostri amici a quattro zampe e tutta la comunità"

Il servizio completo sulla Gazzetta dell'Adda in edicola e in versione sfogliabile web per pc, smartphone e tablet da sabato 8 maggio 2021.