Cronaca

Agli arresti domiciliari ma se ne andavano a spasso, arrestati

Uno era nei guai per traffico internazionale di stupefacenti, l'altro perché mandava il figlio di 11 anni a rubare le borse ai bagnanti di Mandello del Lario.

Agli arresti domiciliari ma se ne andavano a spasso, arrestati
Cronaca Martesana, 24 Agosto 2018 ore 18:22

Agli arresti domiciliari, ma gironzolavano tranquillamente per Cologno Monzese. Così sono stati arrestati dai carabinieri della Tenenza cittadina che hanno effettuato i dovuti controlli.

Agli arresti domiciliari

Un 33enne italiano era ai domiciliari dal 2 agosto su mandato della Procura di Lecco. Era stato scoperto mandare il figlio di 11 anni nei lidi di Mandello del Lario a rubare le borse ai bagnanti. I carabinieri della Tenenza cittadina hanno però appurato che l’uomo evadeva liberamente. Così, una volta colto in flagranza, hanno richiesto l’aggravamento della pena. Nei giorni scorsi è stato condotto in carcere.

Al parco con la moglie

Non avrebbe potuto uscire da casa su disposizione del giudice, ma se ne andava tranquillamente al parco con la consorte. A fare la scoperta sono stati i carabinieri della Tenenza di via Calamandrei. Il protagonista è un salvadoregno di 36 anni, nei guai per reati legati al traffico internazionale di stupefacenti. Durante il controllo di routine è emerso che  era evaso dai domiciliari.

"Sarà sotto la doccia"

Contattata la moglie, questa ha sostenuto che probabilmente il compagno si trovava sotto la doccia. In realtà, i militari lo hanno successivamente sorpreso mentre rientrava da una passeggiata al parco con lei. L’uomo è stato fermato, ma al processo per direttissima, in attesa del pronunciamento definitivo, il giudice lo ha posto nuovamente agli arresti domiciliari.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter