Il caso

Accompagna la figlia a scuola, poi va a spacciare droga: arrestato papà pusher

L'uomo di 32 anni è stato fermato dalla Polizia di Stato ieri, venerdì 8 gennaio 2021, a Pozzo d'Adda: in manette anche un complice.

Accompagna la figlia a scuola, poi va a spacciare droga: arrestato papà pusher
Cronaca Trezzese, 09 Gennaio 2021 ore 16:44

Accompagna la figlia a scuola, poi va a spacciare droga: arrestato papà pusher. L’uomo di 32 anni è stato fermato dalla Polizia di Stato ieri, venerdì 8 gennaio 2021, a Pozzo d’Adda: in manette anche un complice.

Papà spacciatore finisce in manette

Operazione antidroga della Squadra mobile di Milano. Tutto ha avuto inizio con un servizio di appostamento in borghese nei pressi dell’abitazione del 32enne, che vive con la famiglia a Cassano d’Adda. I poliziotti, infatti, ritenevano che l’uomo fosse dedito allo smercio di stupefacenti. E’ stato visto allontanarsi su un’auto guidata dalla moglie e con a bordo anche la figlia piccola. Dopo avere lasciato la bimba a scuola, il 32enne (di nazionalità albanese) è sceso nei pressi di un bar, mentre la consorte si è allontanata a bordo della macchina. Dopo alcuni minuti il pusher è stato raggiunto da un connazionale di 38 anni. Entrambi si sono poi allontanati sull’auto di quest’ultimo, in direzione di Vaprio d’Adda. Gli agenti li hanno visti entrare in un palazzo, per poi uscire e dirigersi sempre in macchina a Pozzo d’Adda, dove hanno incontrato una terza persona alla quale hanno ceduto una dose di cocaina. Avuta conferma della cessione, gli agenti hanno fermato la macchina con a bordo i due cittadini albanesi, entrambi con precedenti penali. La perquisizione personale estesa all’autovettura ha permesso di rinvenire 500 euro in contanti e un’altra dose di cocaina identica a quella venduta pochi istanti prima.

La perquisizione nell’appartamento “cassaforte” per la droga

Sono state inoltre trovate delle chiavi riconducibili all’abitazione di Vaprio d’Adda dove i due erano stati visti entrare. All’interno sono stati rinvenuti e sequestrati due involucri contenenti circa 40 grammi di cocaina, materiale per il confezionamento e oltre 15mila euro in contanti.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità