Cronaca
Operazione dei Carabinieri

Acciuffato grazie al segnale del cellulare rubato l'uomo che aveva aggredito e rapinato una donna a Truccazzano

I militari hanno prima ritrovato il cellulare in un call center di Pioltello e poi fermato il 28enne di origine bulgare

Acciuffato grazie al segnale del cellulare rubato l'uomo che aveva aggredito e rapinato una donna a Truccazzano
Cronaca Cassanese, 20 Giugno 2020 ore 15:10

Truccazzano, arrestato dopo la rapina in Colli Rondolino. I Carabinieri hanno messo le manette ai polsi di un 28enne bulgaro che lo scorso 5 maggio si era reso protagonista di un brutto episodio nella piazzetta del centro storico di Truccazzano.

Truccazzano, dopo la rapina è arrivato l'arresto

Lo scorso 5 maggio un uomo aveva preso di mira una 34enne in piazzetta Colli Rondolino. La donna stava transitando in bicicletta ed era stata aggredita. In maniera violenta le era stato strappato di mano il cellulare e si era allontanato facendo perdere le proprie tracce. Dopo essersi ripresa, la donna aveva poi sporto regolare denuncia dando il via alle verifiche da parte dei Carabinieri.

Le indagini

Gli uomini dell'Arma hanno analizzato le celle telefoniche a cui il cellulare si era agganciato dopo il furto e sono riusciti a risalire a chi ne era entrato in possesso. Si trattava di un call center di Pioltello. Grazie alla testimonianza della donna aggredita e alle informazioni raccolte dai Carabinieri, i militari sono riusciti a scoprire l'identità del rapinatore. Si tratta di un 28enne originario della Bulgaria, senza fissa dimora, ma nell'ultimo periodo domiciliato a Treviglio.

Le manette

I Carabinieri si sono presentati in piena notte a casa del bulgaro e con uno stratagemma l'hanno fatto uscire dall'abitazione. A quel punto è stato facile ammanettarlo e trasferirlo nel carcere di Bergamo. Dovrà rispondere dell'accusa di rapina e lesioni personali. Il cellulare invece è stato restituito alla legittima proprietaria.

Nella Gazzetta dell'Adda

Tutte le altre notizie della settimana nella Gazzetta dell'Adda disponibile in edicola e nella versione sfogliabile online da sabato 20 giugno 2020.

Torna alla home per le altre notizie di oggi

Seguici sui nostri canali