Menu
Cerca
dal 15 febbraio

A Vimodrone una nuova Casa dell’acqua

La nuova casetta torna a essere a disposizione di tutti i cittadini.

A Vimodrone una nuova Casa dell’acqua
Cronaca Martesana, 12 Febbraio 2021 ore 12:31

Sarà attiva da lunedì 15 febbraio 2021 per essere a disposizione di tutti i cittadini di Vimodrone, la nuova Casa dell’Acqua di via Dante. I cittadini potranno finalmente tornare a rifornirsi di acqua naturale e  frizzante prelevata dall’acquedotto cittadino, sicura e controllata, ottima da bere.

A Vimodrone una nuova Casa dell’acqua

L’installazione della nuova Casa dell’Acqua è stata resa possibile grazie alla collaborazione fra il Comune e Gruppo Cap, che gestisce il Servizio idrico Integrato nella Città metropolitana di Milano.
Soddisfatto il sindaco Dario Veneroni:

Con questa opera si rinnova l’impegno con cui l’Amministrazione in collaborazione con Gruppo Cap ha lavorato per riattivare uno dei servizi più richiesti dai cittadini. Grazie all’installazione di una Casa dell’Acqua completamente rinnovata e migliorata la città può finalmente tornare a rifornirsi di acqua controllata, di buona qualità e soprattutto pubblica.

Le modalità del servizio

Le modalità per usufruire del servizio saranno le stesse di tutte le casette realizzate dal gestore del servizio idrico: il prelievo di acqua naturale sarà libero e gratuito, mentre l’acqua frizzante è riservata ai soli residenti a Vimodrone, riconosciuti attraverso la carta CRS/CNS (tessera sanitaria).
Ogni utente abilitato ha a disposizione 12 litri a settimana di acqua frizzante. In caso di guasti o malfunzionamenti i cittadini avranno a disposizione il numero verde dedicato alle Case dell’Acqua 800271999 o l’indirizzo mail guasticaseacqua@gruppocap.it.

Uso responsabile

In questo periodo sarà ancora più importante usare la Casa dell’Acqua in maniera responsabile, rispettando il distanziamento in attesa del proprio turno ed evitando di toccare gli erogatori con le mani, a tutela della sicurezza di tutti.

“Su ognuna delle oltre 170 Case dell’Acqua realizzate da Gruppo CAP vengono effettuati specifici controlli ogni mese su 40 parametri: una procedura rigorosa e sicura che ci ha portato a essere la prima azienda in Italia a ottenere la certificazione ISO 22000 per la sicurezza alimentare – afferma il presidente e amministratore delegato di Gruppo Cap, Alessandro Russo –  A questi si aggiungono i controlli effettuati su pozzi e reti: oltre 25.000 prelievi all’anno e quasi 730.000 determinazioni analitiche portate a termine annualmente su diversi parametri chimici e microbiologici, che confermano che l’acqua del rubinetto è di ottima qualità, con una dose equilibrata di sali minerali e
batteriologicamente pura”.

La manutenzione e il risparmio

Cap si occuperà di tutte le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria, del rifornimento di CO2 per l’acqua frizzante, delle sanificazioni periodiche e delle analisi dell’acqua erogata. Le analisi, aggiornate mensilmente, di tutte le Case dell’acqua di Gruppo Cap sono a disposizione dei cittadini, che possono consultarle sul sito web  gruppocap.it nella sezione Attività/Case dell’Acqua o attraverso l’app Acca2O, scaricabile gratuitamente da Apple Store e Google Play.
Ogni Casa dell’Acqua eroga in media 1.500 litri al giorno che corrispondono a 1.000 bottiglie di plastica da 1,5 litri, questo significa che ogni struttura consente di risparmiare ogni anno 365.000 bottiglie, che equivalgono a 38 tir in meno sulle nostre strade e a 12 tonnellate di PET che non si devono produrre né smaltire.

Condividi