A Vaprio l’ombra della ‘ndrangheta

La Guardia di finanza di Gorgonzola è partita da un’azienda sita in paese. Il titolare era collegato al clan Alvaro.

A Vaprio l’ombra della ‘ndrangheta
Trezzese, 20 Maggio 2018 ore 10:53

Le indagini erano partite nel 2016 da una verifica fiscale eseguita dalle Fiamme gialle gorgonzolesi in un’azienda edile di Vaprio d’Adda, Comune in cui c’è ora l’ombra della ‘ndrangheta. Dai controlli sui registri contabili i finanzieri sono risaliti a un giro di fatture da oltre 5 milioni che hanno insospettito gli inquirenti. Questo ha portato la Guardia di Finanza a scatenare una maxi operazione che ha portato all’arresto di otto persone legate al clan ‘ndrino degli Alvaro.

L’operazione

Le indagini, partite da Gorgonzola e portate avanti dal Gruppo d’investigazione sulla criminalità organizzata di Milano (Gico), oltre all’arresto di otto persone hanno portato a sequestri di beni mobili e immobili in Italia e in Romania per un valore di almeno 8,6 milioni di euro. Questo il profitto del sodalizio criminale che, secondo la Gdf, sarebbe frutto di un giro di false fatturazioni di oltre 19 milioni di euro.

L’articolo completo sul numero in edicola della Gazzetta dell’Adda e nella versione online.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia