Emergenza Coronavirus

A Cernusco 154 domande per ottenere il contributo comunale per la crisi post-lockdown

E' già chiaro che non saranno sufficienti i 200mila euro già stanziati dall'Amministrazione che dovrà dunque rifinanziare il capitolo di spesa.

A Cernusco 154 domande per ottenere il contributo comunale per la crisi post-lockdown
Martesana, 04 Settembre 2020 ore 12:48

Sono 154 le famiglie che a Cernusco sul Naviglio hanno presentato domanda per ottenere il contributo una tantum destinato a chi è stato colpito dalla crisi post lock-down.

Emergenza Covid

Si tratta di una forma di aiuto, che può andare dai mille ai tremila euro a seconda della composizione del nucleo familiare, che l’Amministrazione ha deciso di concedere a chi ha perso il lavoro o ha subito una forte riduzione delle entrate familiari a causa della chiusura generale delle attività.

Lo stanziamento non basta

le richieste sono attualmente al vaglio degli uffici competenti e l’erogazione del denaro avverrà entro fine mese. Da una prima stima appare già chiaro però, che i 200mila euro stanziati dall’Amministrazione non saranno sufficienti a rispondere a tutte le richieste. C’è però la disponibilità dell’organo politico di rifinanziare il capitolo per accontentare tutti.

“Un sostegno in un momento difficile”

“Abbiamo voluto che l’aiuto non andasse alle forme di povertà già note, che vengono seguite dai canali tradizionali – ha spiegato l’assessore ai Servizi sociali Daniele Restelli – Questo bando è finalizzato a sostenere chi si è trovato in una difficoltà momentanea, affinché l’accumulo di incombenze cui la famiglia deve rispondere non la trascini in un vortice per cui la situazione diventi permanente”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia