A Cassina al via l’era dell’Ecuosacco

A Cassina al via l’era dell’Ecuosacco
02 Giugno 2017 ore 12:25

Anche a Cassina è iniziata l’era dell’Ecuosacco, il sacchetto rosso (o blu per le utenze non domestiche) destinato alla frazone indifferenziata.

Dopo una serie di incontri pubblici organizzati dall’Amministrazione, ormai i cittadini dovrebbero conoscere bene come funziona: è tracciabile, in quanto riporta stampato un codice abbinato a ciascuna utenza, viene ritirato una sola volta la settimana e viene distribuito in quantità limitata (e se alla fine dell’anno non basta occorre andare in Comune ad acquistarne altri) con una fornitura maggiore per chi ha bambini di età inferiore ai 3 anni o persone con problemi di incontinenza.

L’obiettivo è spingere i cittadini a incrementare la raccolta differenziata (nei Comuni attorno dove è stato introdotto ha abbondantemente superato l’80%), facendo così diminuire la Tassa rifiuti.

L’utilizzo dell’Ecuosacco a Cassina è obbligatorio dall’1 giugno. Da tale data non sono più ammessi rifiuti indifferenziati raccolti in contenitori differenti.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia