riqualificazione

Via Torino, la strada delle fabbriche di Cernusco sul Naviglio diventa un viale per il passeggio

E' in atto la costruzione di un nuovo supermercato. Con esso arriveranno ciclabili, parcheggi e rotonde. Un tassello di un progetto più ampio.

Via Torino, la strada delle fabbriche di Cernusco sul Naviglio diventa un viale per il passeggio
Attualità Martesana, 10 Agosto 2021 ore 10:09

Da vecchia strada industriale a viale a misura d'uomo. Via Torino a Cernusco sul Naviglio sta andando incontro a una profonda trasformazione.

La zona sud di Cernusco si trasforma

"La nuova viabilità di via Torino prende forma - ha spiegato via social il sindaco Ermanno Zacchetti - Da qualche settimana è possibile notare, all’incirca a metà di via Torino, i lavori di rigenerazione di un’ampia area industriale privata dismessa da parecchio tempo, che solo pochi anni fa fu addirittura occupata per un rave party abusivo e che per la fine dell’anno diventerà invece una media struttura di vendita alimentare, con spazi ristorativi e con parcheggi a raso sia privati (in parte coperti) che pubblici".

Si tratta di una trasformazione che porta con sé anche opere di urbanizzazione che concorreranno al nuovo assetto della viabilità del quartiere industriale, che invece sta cambiando vocazione.

"Una via Torino con sempre meno traffico passante, che come da previsione si sta trasferendo a est, più all’esterno della città, sulla Sp121 che congiunge l’uscita della nuova Cassanese a sud su fino a Carugate verso la tangenziale e le autostrade - ha proseguito - Nel nuovo assetto viario di via Torino verranno favorite una maggiore fluidità dei veicoli e una maggiore sicurezza degli utenti più deboli a piedi e in bici. Il primo obiettivo verrà ricercato principalmente con interventi sugli incroci: tra quelli subito ricompresi in questo lotto ci sono l’eliminazione dell’impianto semaforico dell’incrocio di via Brescia con l’introduzione di una rotatoria e la realizzazione di una nuova rotatoria all’intersezione con via Como.
Il secondo, attraverso la realizzazione di percorsi pedonali e ciclabili bidirezionali su entrambi i lati che, una volta terminati i diversi lotti di intervento di pari passo con la riqualificazione urbanistica dell’intero asse, proporranno un sistema ciclopedonale continuo e protetto, con anche una maggiore illuminazione grazie alla predisposizione di nuovi corpi illuminanti".