Attualità
Legalità

Una biciclettata per le vittime della mafia

A Vignate professori delle medie, studenti e chiunque volesse hanno corso su due ruote in onore degli uccisi per mano della criminalità organizzata.

Una biciclettata per le vittime della mafia
Attualità Martesana, 27 Marzo 2022 ore 20:17

Ieri, sabato 27 marzo 2022, tutta Vignate si è radunata davanti al Municipio di via Roma e ha corso in bici in onore delle vittime di mafia, che vengono ricordate in occasione della giornata ad hoc il 21 marzo.

Una biciclettata per le vittime della mafia a Vignate

Ieri alle 15.30 la piazza del Comune di Vignate era gremita di studenti di terza media che in sella alle loro biciclette hanno attraversato il paese insieme al sindaco Paolo Gobbi, all'assessora Silvia Schiantarelli (responsabile dell'organizzazione dell'evento) e ai loro professori, oltre a chiunque volesse aggregarsi, per rendere onore alle vittime cadute per mano della criminalità organizzata. Lo scopo dell'Amministrazione, in collaborazione con l'Istituto, era inaugurare due tappe della nuova ciclabile, che sono state intitolate a due innocenti uccisi dalle mafie, Emanuela Loi e Pietro Sanua.

Le terze medie stanno imparando a conoscere il fenomeno

La presenza dei ragazzi delle medie, soprattutto delle terze, non era casuale. A scuola, infatti, stanno seguendo un percorso alla scoperta del fenomeno della criminalità organizzata. Lo scopo dei docenti è insegnare ai ragazzi che la mafia non è qualcosa di lontano, o soltanto relegato al sud Italia, ma un fenomeno capillare e diffuso, anche qui al nord, come dimostra la storia di Pietro Sanua, ambulante e sindacalista assassinato davanti al figlio nei pressi di Buccinasco. Proprio il figlio, Lorenzo Sanua, sarà ospite a Vignate sabato prossimo, 2 aprile 2022, per raccontare agli studenti di terza la storia della lotta e dell'omicidio del suo papà.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter